> > Approfittavano del lockdown per trafficare, operazione antidroga a Messina

Approfittavano del lockdown per trafficare, operazione antidroga a Messina

La GdF ha stroncato un traffico di droga durante il lockdown

L'impegno delle forze dell'ordine era sulle regole anti covid e loro approfittavano del lockdown per trafficare, operazione antidroga a Messina

Dalla Sicilia arriva la vicenda di un gruppo di indagati che approfittavano del lockdown per trafficare e che sono incappati in una operazione antidroga a  Messina.

I media spiegano che la Guardia di Finanza siciliana con il blitz denominato “Pitagora” ha stroncato un vasto giro che usava il periodo delle restrizioni per operare con maggior tranquillità. 

Approfittavano del lockdown per trafficare

Come? Contando sul fatto che molte forze dell’ordine erano impegnate a verificare il rispetto delle nome anti covid e su un periodo in cui era molto più facile tenere summit senza essere notati da curiosi in giro.

In questo modo rpendere contatti e gestire lo spostamento della droga diventata più agevole, a contare che un terzo degli uomini in divisa aveva servizi specifici.

Marijuana e cocaina da e verso Catania

E grazie a questa “formula pandemica” riuscivano a gestire un traffico di marijuana e cocaina sull’asse Messina-Catania anche in pieno lockdown. Il retroscena è emerso dall’operazione della Guardia di Finanza di Messina che ha portato all’arresto di 16 persone accusate, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

E i media spiegano che fra i fermati ci sono “diverse vecchie conoscenze delle forze dell’Ordine” che rimandano a noti trafficanti della zona