×

Autista ubriaco percorre 10 chilometri contromano sull’autostrada A21: fermato

Tragedia sfiorata in provincia di Brescia, dove un uomo ha percorso 10 km in contromano. Aveva un tasso alcolemico 4 volte superiore al limite.

autista ubriaco contromano Brescia

Un autista ubriaco ha percorso 10 chilometri in contromano lungo l’autostrada A21: in provincia di Brescia è stata sfiorata la tragedia. Gli altri automobilisti hanno fatto il possibile per schivarlo, fino a quanto l’uomo è stato fermato.

Autista ubriaco in contromano, tragedia sfiorata a Brescia

Lunga la A21, in provincia di Brescia, un 37enne ha percorso con la sua auto in contromano circa dieci chilometri in direzione Est. Un miracolo se le altre auto non sono rimaste coinvolte in incidenti, riuscendo a evitarlo.

L’uomo ha poi lasciato la sua auto sulla corsia di marcia ed è stato fermato mentre cercava di allontanarsi a piedi.

Il colpevole del folle gesto è un cittadino indiano che è risultato ubriaco. L’uomo aveva un tasso alcolemico quattro volte oltre i limiti.

Autista ubriaco in contromano, tragedia sfiorata a Brescia

Immediata la denuncia per guida in stato di ebbrezza.

Per lui anche una contravvenzione per la guida contromano, a cui si aggiunge il fermo del veicolo e la revoca della patente.

Autista ubriaco in contromano a Brescia, aumentano i casi di guida in stato di ebbrezza

La guida in stato di ebbrezza è una delle cause che più contribuisce a provocare incidenti lungo le strade italiane (e non solo), spesso causando anche la morte di molti automobilisti. Il consumo eccessivo di alcol, infatti, provoca l’alterazione psico-fisica del soggetto, il quale, se decide di mettersi alla guida, ne subirà le conseguenze. In particolare, disattenzione e sonnolenza. L’abuso di alcol, inoltre, può indurre condotte di guida pericolose, come l’eccesso di velocità, il mancato rispetto di semafori o precedenze, fino alle manovre più azzardate e rischiose.


Lo confermano i numeri diffusi dal Ministero della Salute. Nel 2017 i sinistri nei quali almeno uno dei conducenti coinvolti è stato sanzionato per l’abuso di alcool è pari all’8% del totale. Tuttavia, la stima potrebbe essere inferiore a quella reale, in quanto in caso di mancata flagranza è difficile verificare a distanza di ore o di giorni se il conducente fosse positivo all’alcol test.

Contents.media
Ultima ora