> > Bambino di 18 mesi inghiotte hashish, è grave in ospedale

Bambino di 18 mesi inghiotte hashish, è grave in ospedale

Un bambino ha inghiottito dell'hascisc

Bambino di 18 mesi inghiotte hascisc, è grave in ospedale ma non sarebbe più in pericolo di vita, la direzione sanitaria allerta i Carabinieri

Dramma in Piemonte, dove un bambino di soli 18 mesi inghiotte hashish e secondo quanto riferito dai media territoriali è grave in ospedale.

Il piccolo si trova ricoverato presso l’ospedale Maggiore di Novara dopo essere stato portato dal padre al pronto soccorso per aver ingerito della droga, “probabilmente hashish”. Su questo particolare mancano fonti primarie tuttavia.

Bambino di 18 mesi inghiotte hascisc

Il bambino risulterebbe residente in città ed era stato portato al pronto soccorso la scorsa notte dal padre. Secondo quanto si apprende il piccolo presentava evidenti sintomi di alterazione. Dopo una prima serie di esami i sanitari del nosocomio avrebbero accertato che il bambino, che ha solo 18 mesi, aveva inghiottito sostanze cannabinoidi, probabilmente dell’hashish.

Cure tempestive e carabinieri in azione

Al piccolo sono state prestate prime e tempestive cure e secondo quanto risulta non sarebbe più in pericolo di vita ma le sue condizioni restano serie e “continua a essere monitorato in ospedale”. La direzione sanitaria ha avvertito i carabinieri della territoriale; i militari stanno effettuando indagini ed accertamenti sulle modalità in cui è avvenuta l’assunzione della sostanza stupefacente. Per ora, da quanto si apprende, non sono stati presi provvedimenti nei confronti dei familiari, ascoltati dai militari.