×

Bari, accoltella la moglie al volto e le taglia i capelli: 42enne arrestato

Un uomo marocchino di 42 anni è stato arrestato dopo aver accoltellato la moglie al volto e dopo averle tagliato i capelli.

Aggressione

Un uomo marocchino di 42 anni è stato arrestato dopo aver accoltellato la moglie al volto e dopo averle tagliato i capelli. La donna, di 24 anni, aveva rifiutato di avere un rapporto sessuale con lui.

Accoltella la moglie al volto e le taglia i capelli: arrestato

Un uomo marocchino di 42 anni è stato arrestato a Bari dalla polizia. L’uomo ha accoltellato la moglie di 24 anni al volto, perché si rifiutava di avere un rapporto sessuale con lui. Con lo stesso coltello da cucina le ha tagliato i capelli. In seguito è scappato da Canosa a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari. Il gip del Tribunale di Trani ha convalidato il fermo e disposto il carcere.

Le accuse sono quelle di tentato omicidio e deformazione dell’aspetto tramite lesioni permanenti. Il 42enne non ha negato l’aggressione alla moglie, che è arrivata da poco in Italia. Nell’auto con cui era scappato è stata trovata della soda caustica. La donna è rimasta ferita al volto e all’orecchio e ha dovuto subire un intervento chirurgico.

Accoltella la moglie al volto: l’aggressione

L’uomo ha accoltellato la moglie di 24 anni la mattina di martedì 17 agosto, in un appartamento nel centro di Canosa di Puglia.

Dopo l’aggressione e il taglio dei capelli con un coltello da cucina, il 42enne è scappato di casa ed è arrivato a Ruvo, a circa 50 chilometri di distanza. Proprio qui è stato trovato dalla polizia. A chiamare le forze dell’ordine sono stati i vicini, che si sono spaventati per via delle urla strazianti della donna. La vittima è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Bonomo di Andria. Ha dovuto affrontare un delicato intervento chirurgico durato diverse ore, a causa delle ferite complesse al volto, al padiglione auricolare e sul dorso di entrambe le mani.

Accoltella la moglie al volto: l’arresto

L’uomo ha accoltellato la moglie al volto perché lei si rifiutava di avere rapporti sessuali con lui. Un’aggressione violenta e brutale, con l’ulteriore gesto di tagliarle i capelli con un coltello. Ha cercato di sottrarsi al controllo delle forze dell’ordine, che però sono riuscite a bloccarlo e a portarlo in Questura ad Andria. Il 42enne è stato interrogato dal pubblico ministero e dal dirigente della Squadra Mobile della provincia Barletta-Andria-Trani.

Contents.media
Ultima ora