×

Bataclan, il teatro della strage del 13 novembre

Il Bataclan, noto per la strage di Parigi del 13 novembre, è ed era, anche prima dell'attentato, un teatro adibito a sala per grandi concerti.

default featured image 3 1200x900 768x576

La notte tra il 13 e il 14 novembre 2014 il Bataclan è stato il triste teatro di uno dei 6 attacchi che hanno sconvolto Parigi, la Francia e l’Europa intera e che hanno dato inizio a una serie di attentati di stampo terroristico rivendicati dall’Isis.

Tra le mura del Bataclan hanno perso la vita 90 persone e centinaia sono state ferite, anche gravemente. Le indagini svolte a seguito dell’attacco hanno lasciato trapelare casi di brutale tortura perpetrati dagli attentatori ai danni di chi è stato preso in ostaggio tra le 21:48 del 13 e le 00:58 del 14 novembre, quando un raid della polizia è riuscito a porre un fine agli orrori.

bataclan-081018c

Bataclan, la sala concerti della strage di Parigi

Alle 21:20 del 13 novembre 2015 è scattato l’allarme per un esplosione allo Stade de France a Saint-Denis, a nord di Parigi, il primo di altri successivi 5 attacchi di stampo terroristico che hanno tenuto Parigi in ostaggio per 4 lunghissime ore. Nel giro di 20 minuti infatti si attivano uno dopo l’altro gli altri 5 attacchi, questa volta molto più vicini al cuore della capitale francese.

bataclan

L’attacco alla sala concerti Bataclan, dove si stavano esibendo gli Eagles of Death Metal, è iniziato alle 21:40, quando i tre attentatori hanno posteggiato fuori dal locale e, armati di fucili a pompa, bombe a mano e cinture esplosive, hanno fatto irruzione.

Già dalle prime scariche il pubblico che stava assistendo al concerto ha capito la gravità di quanto stava accadendo e ha cercato di fuggire o nascondersi.

L’allora presidente della Repubblica francese François Hollande ha immediatamente lo stato di emergenza e la polizia francese ha organizzato un raid per salvare le persone prese in ostaggio dagli attentatori. Il teatro viene liberato dagli attentatori soltanto alle 00:58, quando il bilancio dei morti aveva raggiunto le 90 vittime. Nel complesso, le vittime dei 6 attacchi del 13 novembre ammontano a 130, 400 invece i feriti. Un testimone, poco dopo la fine dell’attentato, ha dichiarato sconvolto: “c’era sangue dappertutto, hanno tirato con un fucile a pompa sulla folla”.

images (1)

Bataclan, oltre la strage

images

All’indirizzo 50 Boulevard Voltaire, 75011 Paris, Francia si trova il Bataclan, ormai noto unicamente per la strage che ha ospitato il 13 novembre 2015. L’edificio è però prima di tutto un teatro, adibito spesso a sala per concerti e si trova nell’undicesimo arrondissement di Parigi. È stato costruito nel 1864 su progetto dell’architetto Charles Duval e il suo nome si ispira a Ba-ta-clan, un atto di ambientazione cinese nell’operetta del compositore Jaques Offenbach.

voltaire-bataclan

La prima inaugurazione del teatro risale al 1865, quando era ancora un’ampia sala da café-chantant realizzato in un architettura orientaleggiante che richiamava, più nello specifico, lo stile architettonico diffuso in Cina. Al piano terra c’erano il teatro e il caffè, mentre il primo piano ospitava una vasta sala da ballo.

Dal 1865 a oggi ha vissuto momenti di grande successo e momenti di crisi, causati dal susseguirsi di proprietari che non hanno aiutato a dare continuità al programma degli spettacoli che il teatro ospitava. Per alcuni anni ha anche ospitato un cinema, poi devastato da un incendio e mai ricostruito.

Dopo la strage del 13 novembre 2015 è stato chiuso fino al 12 novembre 2016, quando un concerto di Sting ne ha ufficializzato la riapertura, registrando un tutto esaurito dopo solo 40 minuti dall’apertura della vendita dei biglietti.

ob_9883a1_news-1398517286-gallery-2

Contents.media
Ultima ora