×

Bonus Renzi da 100 a 120 euro: il piano del governo per tagliare le tasse in busta paga

Bonus Renzi: il piano di governo per tagliare le tasse in busta paga, il resoconto della simulazione.

Bonus Renzi

L’ex bonus Renzi dovrebbe salire di 120 euro. Ricordiamo come esso sia già aumentato raggiungendo il tetto massimo di 100 euro per i lavoratori con un reddito pari o inferiore a 40mila euro. L’ulteriore aumento a cui ci si riferiva all’inizio ha come obiettivo l’allargamento della platea dei beneficiari al fine di coinvolgere anche i dipendenti rientranti nell’aliquota al 38%, ovvero con undici punti in più rispetto a coloro che hanno un reddito tra i 15 e i 28mila euro.

Tagli delle tasse, certo, ma al momento l’unica sicurezza da parte del governo è lo stanziamento di 8 miliardi di euro. A cosa servirà tale cifra?

Bonus Renzi: 8 miliardi stanziati dal governo

Come leggiamo da Open Online, buona parte degli  8 miliardi serviranno alla riduzione del cosiddetto “cuneo fiscale”. Bisogna capire se tale cifra sarà aumentata e come effettivamente tali soldi saranno indirizzati.

Bonus Renzi: le simulazioni 

Ne frattempo, la Fondazione dell’unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili ha presentato due simulazioni per comprendere coloro che godranno delle agevolazioni previste con l’eventuale taglio delle tasse in busta paga.

Bonus Renzi: le ipotesi dei commercialisti

Secondo i commercialisti a godere di questo beneficio saranno i lavoratori risultanti avere un reddito superiore a 40mila euro, con un aumento fino a 1.056 euro in busta paga, senza tuttavia usufruire di alcun bonus, considerando un reddito di 44mila euro e con due figli a carico. Sempre analizzando la medesima situazione famigliare, nel caso di un reddito al di sotto dei 30mila euro, l’aumento sarebbe al massimo di 240 euro e non di più. 

Contents.media
Ultima ora