> > Brescia, si sta arrendendo l'uomo che si era barricato in casa con il suo bam...

Brescia, si sta arrendendo l'uomo che si era barricato in casa con il suo bambino

L'uomo che si era barricato in casa ha deciso di parlamentare con i carabinieri

Sul posto è arrivato il Procuratore capo di Brescia Francesco Prete mentre si sta arrendendo l'uomo che si era barricato in casa con il suo bambino

Sollievo da Brescia, dove si sta arrendendo l’uomo che si era barricato in casa con il suo bambino e che per ore si era rifiutato di aprire la porta dopo aver strappato il piccolo dalle braccia di un’assistente sociale: secondo i lanci di questi minuti il papà ha aperto la porta ai carabinieri dopo un lungo colloqui con il suo avvocato.

L’uomo si era barricato da ieri sera in casa a Roncadelle, nel bresciano. E non lo aveva fatto da solo: con lui c’era il figlio di quattro anni. 

Si sta arrendendo l’uomo barricato in casa 

Secondo quanto riferito dalle forze dell’ordine che sono intervenute a cinturare l’abitazione e che si sono fatte aprira la porta dall’uomo il piccolo starebbe bene. L’uomo, che è separato, avrebbe avuto nelle ore concitate in cui si era barricato in casa un lungo ed esaustivo colloquio con l suo legale di fiducia.

Nel corso della notte appena trascorsa i militari erano anche riusciti a parlare al telefono con il bambino che sta bene L’ultimo contatto risale alle 2 di notte, secondo quanto scrive Repubblica. 

Sul posto il Procuratore capo di Brescia

Dalle prime ore del mattino di oggi però i carabinieri non avevano più avuto contatto con il bimbo, il cui genitore ha precedenti per violenza domestica. Secondo le ultime informazioni sul posto è arrivato anche il procuratore capo di Brescia Francesco Prete.

Il requirente vuole seguire in prima persona questa delicata fase. I carabinieri stanno trattando con l’uomo per lasciare uscire il bambino. In passato il padre aveva aggredito l’ex moglie e l’avvocato della donna per questioni legate proprio al figlio.