×

Camper va a fuoco in Francia, morto il rapper pugliese Davide “Zio Felp” Biscotti

Il rapper pugliese Davide Biscotti è morto all’età di 35 anni: il corpo carbonizzato dell’uomo è stato ritrovato all’interno del suo camper, in Francia.

morto

Il rapper pugliese Davide Biscotti è morto all’età di 35 anni: il corpo carbonizzato dell’uomo è stato ritrovato all’interno del suo camper, a Saint-Pierre-d’Albigny, in Francia.

Camper va a fuoco in Francia, morto il rapper pugliese Davide “Zio Felp” Biscotti

Nella notte tra giovedì 13 e venerdì 14 gennaio, un camper è andato a fuoco a Saint-Pierre-d’Albigny, un comune situato nel dipartimento della Savoia, in Francia.

All’interno del mezzo, è stato rinvenuto un corpo carbonizzato che, come confermato dai media francesi e dai familiari della vittima, è stato identificato come Davide Biscotti, un rapper di 35 anni originario di Telizzi, in provincia di Bari, in Puglia.

Morto il rapper pugliese Davide Biscotti: la segnalazione ai vigili del fuoco e il riconoscimento

Sulla base delle informazioni diffuse dai quotidiani francesi, il camper distrutto dalle fiamme era stato parcheggiato in prossimità di una strada del centro di Saint-Pierre-d’Albigny quando, per cause ancora in fase di accertamento, il veicolo si è incendiato.

Il rogo è stato segnalato ai vigili del fuoco poco dopo la mezzanotte da alcuni passanti che avevano notato il mezzo divorato dalle fiamme. Nonostante il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, tuttavia, non è stato possibile salvare Davide Biscotti, noto nel mondo del rap con il nome d’arte “Zio Felp”.

Dopo aver spento il rogo, il cadavere carbonizzato del 35enne, rinvenuto accanto a quello della sua cagnolina Nemesi, è stato spostato per procedere al riconoscimento.

In seguito all’identificazione del rapper, il padre di Davide Biscotti ha condiviso un messaggio di cordoglio sui social, scrivendo: “Un angelo nel libro della vita ha scritto la nascita di mio figlio. Poi sussurrò mentre chiudeva il libro ‘troppo bello per questa terra’. Quando hai un figlio in paradiso, hai un piccolo angolo di paradiso nella tua casa per sempre”.

Morto il rapper pugliese Davide Biscotti: il cartello francese

Davide Biscotti aveva raggiunto Saint-Pierre-d’Albigny con un camper che aveva riassemblato e rimesso a nuovo con le sue mani. Dopo aver portato a termine il lavoro sul mezzo, nel mese di ottobre 2021, lo aveva presentato nel seguente modo: “Ho lavorato tutta un’estate testa bassa e ora… eccola qua… è bellissima soprattutto perché frutto del mio sudore. Goccia su goccia”.

In seguito alla rimozione del camper consumato dalle fiamme, nel punto in cui il veicolo era parcheggiato, sono stati posti fiori in memoria di Davide Biscotti e anche un cartello scritto in francese che chiede giustizia per il rapper. Sulla base di quanto riferito dal cartello, l’uomo era “impiegato come bracciante agricolo” ma il “padrone non gli ha mai donato un posto per parcheggiare e avere acqua corrente ed elettricità”.

Sempre secondo il cartello, inoltre, l’incendio sarebbe stato innescato da una stufa a petrolio che Davide Biscotto utilizzava per riscaldare se stesso e la cagnolina. Il messaggio, infine, si conclude con la seguente frase: “Chiediamo giustizia per Davide”.

Contents.media
Ultima ora