×

Capodanno 2022 in Campania, la nuova ordinanza di De Luca annulla le feste di piazza

Sospese tutte le feste di piazza in Campania per la notte di Capodanno: lo stabilisce attraverso una nuova ordinanza il governatore De Luca.

Capodanno 2022 Campania

Preoccupa l’incremento dei contagi in Italia, con diverse Regioni che si avvicinano sempre più alla zona gialla per via del brusco aumento di positivi e di ricoveri ospedalieri. Esperti e politici raccomandano prudenza, in particolare in vista delle festività natalizie, quando le occasioni di incontri e assembramenti tendono a intensificarsi.

Per questo motivo, per evitare la movida incontrollata, il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, ha annullato le feste di piazza per Capodanno 2022.

Capodanno 2022 in Campania, annullate le feste di piazza

L’aumento dei contagi in Campania comincia a preoccupare e il governatore De Luca corre ai ripari.

Con il suo tono sempre deciso e sempre diretto, De Luca ha annunciato una nuova ordinanza, che impone alcuni divieti per Capodanno.

Capodanno 2022 in Campania, annullate le feste di piazza: l’annuncio di De Luca

“La Regione Campania emetterà delle ordinanze che firmerò per evitare assembramenti alla Vigilia di Natale, come abbiamo già fatto lo scorso anno. Ordinanze che vietano la vendita di alcolici nella serata e vietano gli assembramenti e anche un’ordinanza che vieta le feste in piazza di Capodanno”, ha comunicato Vincenzo De Luca.

Poi ha ribadito: “Non possiamo immaginare di avere assembramenti di decine di migliaia di persone senza mascherine  e un po’ su di giri come è inevitabile che sia”.

Quindi ha precisato: “Che vuoi controllare a Capodanno? Credo che si debba vietare ogni festa in piazza se vogliamo stare tranquilli nei mesi successivi, perché noi rischiamo per la follia di una settimana di essere chiusi tutti per mesi dopo Capodanno”.

Capodanno 2022 in Campania, annullate le feste di piazza: possibili polemiche con i sindaci?

L’annuncio di De Luca pare stia spingendo il comune di Napoli a organizzare una formula in streaming e in diretta video, magari al Maschio Angioino e non in piazza Plebiscito.

A Salerno, invece, la festa di Capodanno in piazza era già stata annullata.

Non è chiara l’alternativa che altri comuni offriranno ai propri cittadini e ai turisti. Chi lavora nel settore potrebbe lamentare nuove perdite per via delle feste sospese l’ultimo dell’anno.

A chi chiede se i sindaci faranno polemica contro la Regione, De Luce risponde: “Semplicemente c’è un andamento del contagio che è talmente preoccupante da motivare ordinanze di prudenza e di contenimento dei contagi, tutto qui”.

Contents.media
Ultima ora