×

Caprarola, Daniele Urbani morto in un fosso: era scomparso da cinque giorni

Daniele Urbani, 38 anni, è stato trovato morto in un fosso a Caprarola: l’uomo era scomparso da cinque giorni. L’annuncio delle forze dell’ordine.

Morto

Le forze dell’ordine hanno annunciato il ritrovamento del corpo senza vita di Daniele Urbani, un uomo di 38 anni originario di Vallerano, svanito nel nulla da cinque giorni.

Caprarola, Daniele Urbani morto in un fosso: il ritrovamento del corpo

Si sono concluse le ricerche che, da ormai cinque giorni, si protraggono al fine ritrovare il 38nne Daniele Urbani, residente a Vallerano, comune in provincia di Viterbo, nel Lazio.

Gli inquirenti, infatti, sono riusciti a localizzare il corpo ormai senza vita dell’uomo nella giornata di mercoledì 25 agosto, intorno alle ore 16:00.

Sulla base delle informazioni diffuse, il cadavere di Daniele Urbani si trovava all’interno di un fosso a Caprarola, situato in località Vago la Costa, ed è stato recuperato con l’ausilio di un elicottero. Sul luogo, erano presenti non solo i carabinieri, i vigili del fuoco e i paramedici ma anche numerosi volontari della Protezione Civile di Caprarola.

Caprarola, Daniele Urbani morto in un fosso: il recupero del furgone

Prima di avvistare il corpo del 38enne, sempre nella mattinata di mercoledì 25 agosto, le autorità avevano già scovato il furgone, un Doblò bianco, che Daniele Urbani usava per gli spostamenti in contesto lavorativo e che gli era stato affidato nella mattina di venerdì 20 agosto per effettuare alcune consegne.

Nel momento in cui è stato dato l’allarme, le forze dell’ordine si sono attivate per isolare e individuare eventuali tracce presenti all’interno del Doblò bianco che avrebbero potuto ricondurre al ritrovamento dell’uomo.

Caprarola, Daniele Urbani morto in un fosso: era scomparso da cinque giorni

In considerazione delle ricostruzioni sinora effettuate, pare che Daniele Urbani abbia effettuato la sua ultima consegna presso l’Ipercoop di Caprarola, verso le ore 09:00 di venerdì 20 agosto, per poi sparire. Prima di raggiungere l’Ipercoop, il 38enne era stato ripreso da una telecamera di sorveglianza installata presso il campo sportivo di Caprarola alle ore 08:39.

I primi giorni delle ricerche avevano portato le autorità a concentrarsi entro i confini del paese e, a tal fine, era stato anche allestito un campo base che consentisse un più efficace coordinamento delle operazioni condotte congiuntamente da carabinieri, vigili del fuoco e volontari della Protezione Civile.

Era stato coinvolto, infine, anche un elicotterodecollato da Roma e incaricato di sorvolare l’area, fino al drammatico e funesto epilogo comunicato nella giornata di mercoledì 25.

Contents.media
Ultima ora