×

Caso Schilirò, il Viminale invia una circolare ai poliziotti chiedendo di vaccinarsi

Caso Schilirò, il Viminale invia una circolare ai poliziotti chiedendo di vaccinarsi: si teme un disastroso effetto emulazione, quindi passa la linea dura

Nunzia Schilirò

Dopo il caso di Nunzia Schilirò, la vicequestore romana “No Green Pass”, il Viminale ha deciso di inviare una circolare ai poliziotti chiedendo di vaccinarsi. La battaglia della Schilirò che aveva definito il Green Pass “il marchio della discriminazione“, rischia di destabilizzare un contesto dove l’ordine è cardine e dal governo sono arrivati chiari inviti a “mandare un segnale”.

Schilirò, la circolare del Viminale per vaccinarsi, controffensiva della Lamorgese

Dal canto suo la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, che aveva definito la vicenda “gravissima”, non è stata a guardare. Da un lato i vertici di polizia hanno annunciato un’azione disciplinare contro la poliziotta, dall’altro si è stabilita una strategia che vada a contrasto dell’effetto emulazione.

La circolare del Viminale per vaccinarsi e l’effetto Schilirò: ci pensa il prefetto Giannini

Ecco perché, secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore, ieri il dipartimento di Pubblica sicurezza su input del prefetto Lamberto Giannini, ha inviato una circolare interna. Il sunto? “Obbligo di green pass per l’accesso ai luoghi di lavoro. Direttive per gli uffici sanitari della Polizia di Stato”.

Non si menziona la Schilirò, ma la circolare del Viminale per vaccinarsi è argine all’effetto emulazione

In quella nota la Schilirò non è mai menzionata, ma la “liaison” fra la circolare e il caso interno alla Polizia è evidente.

Lo scopo è evitare casi simili nelle prossime settimane. Nel testo si spiega che “con l’obbligo del green pass per l’accesso ai luoghi di lavoro potrebbero presentarsi problematiche e situazioni di criticità“.

Contents.media
Ultima ora