Come abituare il gatto che vive all'aria aperta a vivere in casa
Come abituare il gatto che vive all’aria aperta a vivere in casa
Animali

Come abituare il gatto che vive all’aria aperta a vivere in casa

gatto

Per un gatto che vive all'aria aperta è molto difficile abituarsi a vivere in casa. Scopri i consigli per aiutarlo ad ambientarsi.

Ci sono molti motivi per cercare di abituare un gatto che vive all’aria aperta a vivere dentro casa. I gatti che vivono fuori casa tendono ad avere una vita più breve. Questo perché spesso protagonisti di incidenti con le auto o di lotte con altri animali.

Il gatto di strada

Un gatto che vive in strada solitamente mostra un carattere aggressivo e non riesce ad interagire facilmente con la gente. Bisogna però fare una differenza tra i gatti che vivono all’aria aperta. Alcuni vivevano come animali da compagnia ma sono stati abbandonati dai loro proprietari o semplicemente si sono persi. Altri possono avere una casa dove sono nutriti e ricevere attenzione. Nonostante questo preferiscono trascorrere la maggior parte del loro tempo all’aperto. Altri ancora sono nati e cresciuti per strada. Quest’ultima categoria di gatti è quasi impossibile da trasformare in animali domestici. La prima cosa da fare quando si incontrano dei gatti per strada è valutare il loro comportamento e il loro benessere.

Se l’animale si dimostra sano e amichevole è probabile che sia l’animale domestico di qualcuno. Per questo è consigliabile non portarlo a casa. Invece un micio che si dimostra timido e affamato è probabilmente un animale domestico abbandonato o perso. In questo caso è un buon candidato per il soccorso. Infine bisogna fare molta attenzione ai gatti che evitano il contatto umano. Questi solitamente vivono in colonie e agiscono aggressivamente nei confronti dell’uomo.

Come abituarlo a vivere in casa

Nell’abituare un gatto di strada a vivere in casa sono coinvolti molti fattori. Una delle cose più importanti da considerare è il temperamento del gatto in questione. Molti gatti possono abituarsi facilmente a vivere in casa mentre altri quasi impazziranno nel tentativo di ribellarsi alla loro nuova abitazione. C’è da dire che un gatto abituato a vivere all’esterno si abituerà più facilmente a vivere in una casa grande piuttosto che in una piccola.

Inoltre far abituare il gatto a restare sempre in casa, e intrattenerlo, è una fase cruciale delle prime settimane.

Ad un certo punto il gatto inizierà sicuramente a mettere alla prova la vostra pazienza. Lo farà miagolando di continuo alla porta o alla finestra oppure usando metodi distruttivi come graffiando mobili o urinando e defecando fuori dalla lettiera. Potreste anche dovervi preoccupare della lettiera se il vostro gatto non ne ha mai usata una. Non vi angosciate pero, perché l’uso della lettiera è istintivo sia per i gatti abituati a vivere fuori che per quelli d’appartamento; è ovvio che un gatto abituato a vivere all’esterno preferirebbe uscire per fare i suoi bisogni, ma alla fine cederà all’uso della lettiera. Per mantenerlo occupato, se intendete lasciare al gatto i suoi artigli, allora sarà necessario creare un posto che possa andare a graffiare.

A beneficio del momento di transizione in cui inizierete ad abituare il vostro gatto a vivere in casa, dovreste usare un discreto numero di giocattoli, soprattutto quelli che possono collegarsi all’esperienza di caccia di uccelli o topi.

Un gatto abituato a vivere fuori avrà probabilmente l’istinto a cacciare, e questi giocattoli gli renderanno possibile continuare a mantenere vivo il suo istinto anche dentro casa, e farà sì che l’animale continui a esercitarlo. Anche l’erba gatta è una grossa distrazione per il micio.

Il cibo

Se non sono state già instaurate delle abitudini alimentari, è bene farlo dando da mangiare al gatto a intervalli regolari. L’animale imparerà presto a capire quand’è il momento di mangiare e con molta probabilità inizierà a infastidirvi se siete in ritardo. Alcuni gatti possono persino rifiutarsi di mangiare, cosa che può certamente essere pericolosa per la loro salute. I gatti che vivono fuori casa spesso si nutrono di erba, il che li aiuta durante la digestione. Per questo motivo sarebbe una buona idea quella di acquistare dell’erba gatta da piantare e far crescere in un vaso. In questo modo il gatto potrà continuare a mangiare erba a suo piacimento.

Considerazioni

Se vi armerete di pazienza e seguirete i consigli di questo articolo il vostro nuovo gatto si ambienterà in poche settimane a vivere in casa.

Una volta che si sarà ambientato avrete un amico fidato da coccolare con cui poter giocare. E’ molto importante però mantenere la calma anche nel caso in cui il gatto non si abitui subito. Bisogna lasciargli tempo e modi per abituarsi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche