Come diluire un profumo
Come diluire un profumo
Donna

Come diluire un profumo

profumo
profumo

Una delle tattiche migliori per usare un profumo che non si ama più è quella di diluirlo. Ecco come farlo in maniera rapida e veloce.

A molte persone sarà capitato di ricevere in regalo un buon profumo che però, una volta indossato, risulta troppo forte. Alla lunga questo profumo rischia di stancare e quindi è necessario diluirlo. Sebbene sembri un’operazione molto complicata, è invece molto più semplice di quanto si possa pensare.

Cosa fare con un profumo che non si ama più

In tutte le profumerie ormai si trovano profumi all’interno delle più diverse confezioni. Si passa dai flaconi dalle dimensioni ridotte ai profumi in mille forme e colori. Chiaramente i diversi formati sono stati pensati in base alle varie disponibilità economiche. La fragranza è contenuta, a volte, anche in piccole confezioni che vengono date in omaggio, oppure si possono anche trovare attaccati a pagine di giornali di moda.

Potrete, infine, trovarli offerti dalle commesse delle profumerie di fiducia e non, dopo che avete fatto un acquisto. Come potrete fare se ricevete in regalo o in omaggio un profumo poco gradito? La risposta più semplice sarebbe quella di gettarlo, ma in questo articolo, invece, potrete scoprire come poter riciclare un profumo vecchio che, appunto, non vi piace o che pensate di non usare più.

Diluirlo

Il primo consiglio da dare per utilizzare un profumo che non si ama più è quello di diluirlo.

Per farlo occorre utilizzare come ingredienti acqua ed alcool, che permetteranno di diluire qualsiasi profumo. In questo modo si possono ottenere dei profumi liquidi e anche dei disinfettanti ideali per tutti gli ambienti.

Il fatto di diluire il profumo fa sì che diminuisca l’odore che sarebbe sgradevole, così da renderlo più delicato, chiaramente consigliamo di usare l’alcool inodore, altrimenti si otterrà comunque un’essenza pungente che non a tutti potrebbe piacere. Un altro suggerimento è quello di mettere a diluire il profumo in acqua semplicemente pura, poi mettetelo dentro ad un vaporizzatore in modo da profumare gli ambienti vari della casa o anche come profumatore per la biancheria.

Profumare l’ambiente

Un altro suggerimento è quello di fare dei profumatori per l’ambiente veri e propri. Potrete usare degli oggetti in gesso oppure anche dei tappi di sughero. La cosa fondamentale è che siano materiali che riescono ad assorbire il profumo vaporizzato.

Un lavoro simile è quello di profumare petali e fiori che siano stati lasciati ad essiccare. In questo modo si otterranno dei potpourri classici. Fate molta attenzione nell’usare le candele: potrebbe essere spontanea l’idea di spruzzare del profumo sopra alla superficie oppure di immergere tutta la cera dentro l’acqua profumata.

Sali da bagno

Infine l’ultimo perfetto consiglio per utilizzare dei profumi che non si amano più è quello di trasformarli in sali da bagno. Basterà vaporizzare l’interno di un contenitore col profumo che avrete scelto, poi riempitelo di sale grosso e continuate a vaporizzare. A questo punto dovrete chiudere il contenitore col tappo apposito, agitate il sale che vi è all’interno, poi lasciate riposare per circa venti giorni. Passato questo tempo, potrete tranquillamente usare i sali da voi creati.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Wonderbox Italia S.R 3 Giorni Da Favola In Europa
299.9 €
Compra ora
Beafon C50 Classic Line Dual-SIM Bianco - White
32 €
Compra ora
Harry Potter: Scacchiera dei Maghi
52.43 €
Compra ora
Vileda Robot Aspirapolvere VR 301
169.9 €
Compra ora