> > Corteo per le donne ad Istanbul, decine di arresti della polizia

Corteo per le donne ad Istanbul, decine di arresti della polizia

Un fermo messo in atto ma nei giorni scorsi

Corteo per le donne ad Istanbul, decine di arresti della polizia, l'appello della "Piattaforma 25 novembre" coalizione di movimenti femministi

Ancora violenza in Turchia in una giornata simbolica e cruciale appena trascorsa ed al corteo per le donne ad Istanbul scattano decine di arresti della polizia.

Un cordone anti sommossa di agenti blocca i manifestanti e interviene al raduno di piazza Taksim. Lì si erano dati appuntamento i manifestanti riuniti per celebrare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Istanbul, decine di arresti della polizia

Ma molti di loro sono stati arrestati dalla polizia e come spiega Ansa un “imponente schieramento della polizia antisommossa ha tentato di impedire il raduno convocato nell’emblematica piazza Taksim, che non era stato autorizzato, con l’installazione di transenne e barriere che sbarravano le strade in un vasto perimetro a partire dalle rive del Bosforo”.

L’appello lo aveva lanciato la ‘Piattaforma 25 novembre’, coalizione di movimenti femministi. 

L’inno delle donne e i brutali fermi

A quel punto molte di manifestanti, alcune velate, hanno cantato in turco e in lingua curda ‘Donna, Vita, Libertà’, riprendendo l’inno delle donne iraniane che combattono contro il regime dei mullah. A quel punto un gruppo di donne attiviste ha esposto uno striscione inneggiante alla libertà e contro “la violenza patriarcale” e la polizia è intervenuta con prese a terra ed ammanettamenti.