×

Così ci lascia l’attore ribelle Dennis Hopper

Condividi su Facebook

Nato nel ’36, Hopper (Dennis Lee Hopper) lascia al suo pubblico una lunghissima carriera cinematografica, incominciando da Gioventù Bruciata (1955).

La sua vera consacrazione al cinema come attore ribelle arriva nel 1969 con Easy Rider, diventato un cult intramontabile. La sua carriera passa anche per la guerra delirante e senza controllo di Apocalypse Now (1979), per poi attraversare i confini oscuri della mente di David Lynch, dove recita per Velluto Blu (1986).

Repubblicano da sempre, aveva votato Obama nelle ultime elezioni a causa della deludente politica del presidente Bush Junior.

Attore, ma anche regista, era ammalato da tempo di cancro alla prostata. Ultimamente ha lavorato nella serie televisiva Crash, e la seconda stagione era in fase di stallo proprio a causa dell’aggravamento delle condizioni di salute di Hopper.

Riccardo Pisconti


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.