×

Covid, la Cina mette in lockdown le città al confine con la Russia

La Cina ha deciso di mettere in lockdown le città che si trovano al confine con la Russia a causa del Covid. Al via blocchi localizzati e restrizioni.

Cina

La Cina ha deciso di mettere in lockdown le città che si trovano al confine con la Russia a causa del Covid. Al via blocchi localizzati e restrizioni per quanto riguarda i viaggi. 

Covid, la Cina mette in lockdown le città al confine con la Russia

La situazione Covid continua ad allarmare tutti i Paesi del mondo. La Cina ha deciso di mettere in lockdown le città al confine di Manzhouli, nella Mongolia Interna. Nella giornata di ieri, martedì 30 novembre, sono state accertate 91 infezioni locali di Covid-19. Per questo le autorità hanno deciso di imporre dei blocchi localizzati e delle restrizioni importanti per quanto riguarda i viaggi.

Covid, la Cina mette in lockdown le città al confine con la Russia: il caso Manzhouli

Pechino è ancora impegnata nel difficilissimo compito di contenere la diffusione di virus e di tornare allo status di “Covid Zero“, dopo sei settimane dalla nuova ondata. Il caso Manzhouli ha avuto origine dall’estero e non è associato a precedenti focolai in Cina, come ha riferito un funzionario sanitario della città al confine con la Russia. Al momento sono in corso le ricerche dei contatti stretti delle persone contagiate e i test di massa. 

Covid, la Cina mette in lockdown le città al confine con la Russia: interrotto l’import ferroviario

Per questo motivo le autorità hanno deciso nella giornata di oggi, 1 dicembre, di interrompere l’import ferroviarionon in container tra cui legname, carbone, polvere minerale, fertilizzanti chimici e altri prodotti che richiedono carico e scarico manuale“. La decisione è stata comunicata con un avviso. 

Contents.media
Ultima ora