×

Taranto, accoltella il figlio e lancia la figlia dal balcone

Un uomo di Taranto ha accoltellato il figlio 14enne e lanciato la figlia di sei anni dal balcone. Arrestato, per ora sono ignote le cause del gesto.

Taranto Carabinieri 1 768x340

Un uomo di quarantanove anni residente a Taranto ha accoltellato al collo il figlio quattordicenne e ha poi lanciato la figlia di sei anni dal balcone dell’appartamento della madre, situato al terzo piano di un condominio del rione Paolo VI.

La tragedia sarebbe successa in seguito ad un litigio familiare che riguarderebbe la potestà genitoriale recentemente persa dall’uomo. La piccola risulta in fin di vita, mentre il fratello avrebbe una ferita guaribile in quindici giorni. Al momento l’uomo risulta indagato per tentato omicidio, ma se la piccola non dovesse farcela dovrà affrontare una ben più pesante denuncia per omicidio. Le forze dell’ordine smentiscono le indiscrezioni circolate in un primo momento, secondo le quali l’uomo sarebbe stato ubriaco.

L’uomo ha rischiato il linciaggio

Il fatto è accaduto presso la casa dei genitori dell’arrestato. Dopo il divorzio della coppia, i due figli erano stati infatti affidati alle cure della madre del quarantanovenne. I Carabinieri hanno riferito che al momento della tragedia nell’abitazione erano presenti la madre dell’accusato, il fratello, e un nipote. Da quanto emerge la madre dei bimbi non era presente al momento della lite finita in tragedia.

Bisognerà quindi fare luce su quali siano state le dinamiche dei fatti.

L’uomo, mentre portato via dalle forze dell’ordine ha rischiato il linciaggio da parte dei residenti, ma è stato tratto in salvo incolume dai Carabinieri. Le indagini in corso, condotte dal reparto operativo del comando provinciale di Taranto, cercheranno di fare luce sulle motivazioni che hanno portato l’uomo a commettere il folle gesto.

Contents.media
Ultima ora