×

Rimini, 23enne violentata: denunciato pakistano di 43 anni

Una studentessa di 23 anni è stata segregata e violentata da un 43enne pakistano. L'uomo, con regolare permesso di soggiorno, è stata denunciato.

violenza

Una giovane 23enne di Rimini ha raccontato di essere stata violentata e segregata da un 43enne pakistano. L’uomo è stato denunciato a piede libero. Ha regolare permesso di soggiorno e lavora in una rosticceria-kebab.

Studentessa violentata

Una studentessa di 23 anni è stata segregata per una notte e violentata.

A raccontarlo è stata la stessa vittima che dopo l’episodio si è recata al pronto soccorso dell’Ospedale Infermi di Rimini. La violenza è avvenuta nella casa dell’aguzzino, un cittadino pakistano di 43 anni. La giovane ha raccontato la sua versione dei fatti alle forze dell’ordine. Le sue parole sono state poi confermate dai medici dell’ospedale di Rimini. Sul suo corpo erano infatti presenti ecchimosi e lividi compatibili con una violenza.

L’aggressore è stato individuato e denunciato a piede libero dalla Polizia. L’uomo ha regolare permesso di soggiorno e lavora presso una rosticceria-kebab di Rimini.

Pakistano denunciato a piede libero

L’aggressore è accusato di violenza sessuale e sequestro di persona. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, venerdì 26 ottobre, la 23enne è andata a comprare un kebab in una rosticceria poco lontano dalla stazione ferroviaria. L’aggressore, che si trovava dietro il bancone, dopo averle servito il panino, l’avrebbe invitata a seguirlo a casa sua con una scusa.

Dopo un primo rifiuto, la giovane si è lasciata convincere. I due hanno raggiunto l’appartamento dove sarebbe avvenuta la violenza.

La giovane è poi riuscita a scappare dall’appartamento e si è diretta all’ospedale di Rimini, dove i medici hanno avvertito la Polizia.

Contents.media
Ultima ora