×

Caos in treno: nigeriani ubriachi molestano i passeggeri

Un gruppo di nigeriani ubriachi ha scatenato il caos su un treno diretto a Firenze. Intervenuta la Polizia che ha arrestato i ragazzi.

polizia

Le forze dell’ordine, allertate dal capotreno, sono dovute intervenire a bordo di un convoglio diretto a Firenze. Un gruppo di nigeriani ubriachi aveva infatti scatenato il caos a bordo dopo aver vomitato sui sedili. All’arrivo dei poliziotti uno di loro è riuscito a scappare, mentre altri due hanno opposto resistenza tirando calci e pugni.

Nigeriani ubriachi e senza biglietto

La vicenda è stata riportata dai quotidiani locali. Si tratterebbe di un gruppo di cinque nigeriani sui vent’anni saliti a bordo del convoglio in evidente stato di ubriachezza. I giovani erano sprovvisti del titolo di viaggio, e una volta a bordo, hanno iniziato ad avere atteggiamenti molesti. Il capotreno li ha invitati a scendere dal convoglio, ma loro si sarebbero rifiutati arrivando anche a vomitare sui sedili alla presenza di altri passeggeri.

Sul posto sono quindi giunte quattro pattuglie della Polizia di Stato e gli agenti sono saliti sul treno alla stazione di Pistoia. Un membro del gruppo è riuscito a mettersi in fuga facendo perdere le proprie tracce.

Identificati e arrestati

Nonostante i giovani abbiano opposto resistenza, i poliziotti sono riusciti ad arrestarli e portarli in questura. Una volta identificati, due di loro sono stati arrestati con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, mentre gli altri due, che non avevano opposto resistenza hanno ricevuto una denuncia per interruzione di pubblico servizio e ubriachezza violenta.

Tre dei poliziotti intervenuti hanno riportato lievi ferite in seguito alla colluttazione e sono ricorsi alle cure mediche. I medici hanno valutato per loro una prognosi di 6 giorni. I nigeriani arrestati sono stati processati con rito direttissimo e sono stati condannati a 18 mesi di reclusione.

Contents.media
Ultima ora