Morto Bort, il vignettista della “Settimana Enigmistica”
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Morto Bort, il vignettista della “Settimana Enigmistica”
Cronaca

Morto Bort, il vignettista della “Settimana Enigmistica”

Se Enigmistica
Settimana Enigmistica

Aveva 92 anni e viveva ad Alessandria. Ha firmato sul settimanale per 30 anni

Ha fatto la storia della Settimana Enigmista con le sue vignette, sempre simpatiche ed esilaranti. Bort è decedutonella notte di sabato 19 gennaio. Aveva 92 anni il vignettista che per 30 anni ha firmato la penultima pagina del settimanale con le sue “Le ultime parole famose”. Un titolo che è diventato un modo di dire quotidiano per tutti gli italiani. Mario Bortolato, in arte “Bort”, era nato a Salzano in provincia di Venezia. Si era trasferito prima a Voghera (Pavia) poi ad Alessandria, in Piemonte.

La sua ultima vignetta per la famosa rubrica è stata disegnata nel 2013, ma la redazione della Settimana Enigmistica aveva una scorta di vignette che gli ha permesso di pubblicare i disegni di Bort fino al primo gennaio del 2017.

Addio a Bort

Un grande personaggio e un grande protagonista del panorama mediatico che con le sue opere è arrivato a influenzare cultura e modo di vivere, affrontando tutti i temi e tutti gli aspetti del quotidiano”.

Con queste parole lo ha ricordato il vicesindaco di Alessandria Davide Buzzi Langhi.

Si era iscritto alla facoltà di Architettura a Milano, per poi passare a Giurisprudenza. Si laureò nel 1953 e inizialmente trovò lavoro come impiegato in un’ufficio parastatale. Aveva esordito negli anni Cinquanta sul periodico satirico Marc’Aurelio. Il 30 settembre del 2016 aveva ricevuto la cittadinanza onoraria di Alessandria e il 4 aprile dello scorso anno aveva tagliato il nastro della mostra #SaveBorsalino, iniziativa per salvare la storica fabbrica di cappelli, per la quale aveva realizzato alcune tavole esposte all’ingresso.

I funerali dell’artista si terranno lunedì 21 gennaio alle 15,30 nella parrocchia San Giovanni Evangelista, nel quartiere Cristo di Alessandria.

La carriera di Bort

Bort ha disegnato anche per Grazia, Gioia, Candido e la Domenica del Corriere. È stato anche autore televisivo per Drive In e L’altra domenica, di Renzo Arbore. Inoltre, è lui ad aver dato vita al personaggio di Teo, l’adolescente protagonista di strisce umoristiche che sono state pubblicate negli anni Settanta su Monello.

Solitamente raccontava piccole storie di vita quotidiana e famigliare.

Iniziò a collaborare con i Disegnatori Riuniti e diventò il titolare della rubrica “Le ultime parole famose”, che inizialmente si basava sulla traduzione di famose vignette statunitensi. Poi il disegno è diventato il suo e da allora ogni settimana ha creato la sua vignetta. Alla chiusura della Disegnatori Riuniti, negli anni Duemila, la Settimana Enigmistica gli ha proposto di lavorare direttamente con la rivista.

Settimana Enigmistica
© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 1416 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.