Taggia, donna di 71 anni uccisa nel sonno con 6 colpi di accetta
Taggia, donna di 71 anni uccisa nel sonno con 6 colpi di accetta
Cronaca

Taggia, donna di 71 anni uccisa nel sonno con 6 colpi di accetta

Taggia, donna uccisa a colpi di accetta
Taggia, donna uccisa a colpi di accetta

Una donna di 71 anni è stata uccisa nel sonno con sei colpi di accetta, in provincia di Imperia. Il fratello è il principale sospettato.

Una donna di 71 anni, Palma Agostino, è stata uccisa con sei colpi di accetta in testa durante la notte. È accaduto nel Comune ligure di Taggia, in provincia di Imperia. La donna sembra essere stata sorpresa nel sonno, dal momento che non ha urlato e il suo corpo è stato ritrovato in camera da letto. Il gip di Imperia, Paolo Luppi, ha aperto un’inchiesta. Il principale sospettato è il fratello Enzo. L’uomo è stato interrogato dalla polizia per decidere l’eventuale convalida dell’arresto da parte del giudice. Enzo Agostino si è avvalso della facoltà di non rispondere ed è in stato catatonico. Al momento è ricoverato nel reparto di Medicina di un ospedale della zona, ma il giudice ha emanato un ordine di custodia cautelare che verrà applicato al momento delle sue dimissioni.

Omicidio a Taggia, indagato il fratello

Ancora ignoto il movente dell’omicidio. Secondo le prime ricostruzioni, tra i due fratelli (entrambi non sposati) c’erano tensioni legate alla convivenza.

Da circa quattro anni dividevano un appartamento a Taggia, dopo che Palma si era trasferita nel Comune ligure su richiesta di Enzo. L’uomo non ha confessato l’omicidio e i suoi legali, Stefania De Maria e Giovanni Musso, hanno annunciato che chiederanno una perizia psichiatrica per valutare la capacità di intendere e di volere del loro assistito.

Il corpo della donna è stato trovato da un terzo fratello, presentatosi a casa di Enzo e Palma insieme alla moglie. Avrebbe dovuto passare la giornata in campagna con la sorella. Quando la cognata ha chiesto dove si trovava la donna, Enzo ha risposto: “In camera da letto“. La coppia ha varcato la porta e ha trovato il corpo a terra ed evidenti segni di sangue sulle pareti.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 1483 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.