Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Feltri “Gli ebrei? Sono decenni che rompono i coglioni con la Shoah”
Cronaca

Feltri “Gli ebrei? Sono decenni che rompono i coglioni con la Shoah”

In collegamento con La Zanzara, il direttore di "Libero" Vittorio Feltri ha attaccato la comunità ebraica e Silvio Berlusconi.

Vittorio Feltri non usa mezzi termini nel parlare della comunità ebraica durante un collegamento con La Zanzara, su Radio24. “E Madonna, sono decenni che rompono i coglioni con la Shoah“, ha esclamato il direttore di Libero. “Ma basta, per l’amor di Dio. Non se ne può più“. Secondo quanto riportato da Il Fatto Quotidiano, Feltri è stato coinvolto in una discussione con David Parenzo, uno dei due conduttori del programma radiofonico. Al termine del battibecco, si è lasciato andare a tali dichiarazioni sugli ebrei.

La discussione con David Parenzo

Il collegamento si è aperto con una provocazione, da parte di Parenzo, in riferimento ai numerosi attacchi condotti dal direttore di Libero nei confronti degli abitanti del Sud Italia. “Ma ti pare che uno dice che i meridionali sono pigri e poi alle otto di sera si mette a bere champagne?”, ha chiesto il conduttore. “Ho lavorato da stamattina alle dieci fino alle venti, dov’è il problema?”, è la replica del giornalista.

“Non sarò libero di andare a mangiarmi un boccone e bere un po’ di champagne? Alla faccia di Parenzo. Ma che te frega, Parenzo? Perché, voi ebrei non bevete lo champagne? Bevetelo ‘sto champagne, così sareste un po’ più allegri e non rompereste i c******* con la Shoah”.

Feltri contro Berlusconi

Nel corso della trasmissione, Feltri ha criticato anche Silvio Berlusconi, per le sue dichiarazioni sugli italiani “fuori di testa” perché preferiscono Lega e M5S a Forza Italia. “Qualcuno invece dice che gli italiani erano rinc********* quando votavano Berlusconi“, ha commentato il giornalista. “È tutto da discutere. Sto dicendo che erano più rinc********* quando votavano lui. Berlusconi, alla fine, con tutti gli anni di governo non ha fatto un c****, poveraccio. Lui era anche pieno di buona volontà, voleva fare la rivoluzione liberale, e poi l’ha affidata a un socialista, a Tremonti. Che sarebbe come affidare l’Avis a Dracula”.

Il direttore di Libero ha difeso, invece, Luca De Marchi, il consigliere FdI di Mantova che voleva regalare frittelle ai soli bambini italiani.

“Uno non può più nemmeno distribuire le frittelle a chi c**** vuole? L’anno scorso questo signore diede le frittelle pure ai bambini stranieri. Quest’anno no, non mi sembra il caso di aggredirlo”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Lisa Pendezza 2643 Articoli
Lisa Pendezza, nata nel 1994 a Milano. Laureata in Lettere con la passione per i viaggi, il benessere e la lettura, spera di riuscire a girare il mondo con una macchina fotografica in una mano e un romanzo nell'altra. Amante dei libri, si limita per ora a leggerne molti, con il sogno nel cassetto di scriverne uno.