Carabiniere ucciso, Claudia Fusani: “Ricordiamoci i 150 morti in mare”
Cronaca

Carabiniere ucciso, Claudia Fusani: “Ricordiamoci i 150 morti in mare”

carabiniere ucciso claudia fusani

Claudia Fusani era ospite al programma tv in onda su La7 Coffee Break: ha invitato tutti a non dimenticarsi dei 150 morti in mare.

Claudia Fusani è giornalista professionista dal 1992. Nella sua carriera ha scritto per diverse testate come Repubblica e L’Unità. Da molti anni è ospite di molti talk show su tutte le reti televisive: La 7, SkyTg 24, RaiNews 24, RaiUno, RaiDue, RaiTre, Retequattro, Canale 5.

Stando a quanto riportato dal sito la7.it, in un intervento al programma mattutino Coffee Break, in onda su La7 e condotto da Flavia Fratello, in cui si approfondiscono temi come politica, attualità, economia, nuove tendenze, lavoro e tempo libero, Claudia Fusani, interpellata sulla morte del Carabiniere ucciso a Roma ha commentato con queste parole: “Le morti sono tutti uguali. La morte del carabiniere ha straziato tutti, straziamoci anche per i 150 morti in mare nelle stesse ore. Sono cadaveri che abbiamo visto senza nome. Un servitore dello Stato, onore milioni di volte a Mario, ma non dimentichiamoci degli altri 150 morti”.

Carabiniere ucciso, Claudia Fusani

I 150 morti in mare a cui fa riferimento la giornalista Claudia Fusani, sono le vittime del naufragio in Libia avvenuto lo scorso giovedì 25 Luglio 2019.

Considerata la più grande tragedia avvenuta in mare quest’anno, sono circa 150 le vittime accertate. Molte le persone ancora disperse nel mare al largo della costa libica, a causa del naufragio di uno o più barconi, partita dal porto di Al Khoms, situato a circa 120 km a est di Tripoli, su cui viaggiavano in 300. Fortunatamente in 147 sono stati portati in salvo dalla Guardia Costiera e dai pescherecci locali. Continuano senza sosta le ricerche.

La replica di Salvini

La reazione di Matteo Salvini è durissima: “Certe dichiarazioni mettono davvero i brividi”.

© Riproduzione riservata

7 Commenti su Carabiniere ucciso, Claudia Fusani: “Ricordiamoci i 150 morti in mare”

  1. FUSANI, sei solo chiacchiere da salotto !! Cosa c’entri tu con i poveracci che muoiono nel Mediterraneo! Se ritrovi un po’ di dignità , prova a vergognarti!

  2. Per una giornalista ma cnhe epr una persona con una sensibilità dire che non dobbiamo dimenticare nessuna morte è una verità. Io sono molto addolorato e anche arrabbiato per la morte di questo ragazzo, che non meritava di essere vittima du e ragazzini viziatt. Ma anche cercare di mettere a tacere le proprie coscenze sulla morte silenziosa di centinaia di pesone solo eprchèp non sono italiani o servitori della patrie non è proprio cristiano ne umano.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Alberto Pastori
Nato il 15 Marzo 1984, nel 2007 mi Laureo in Scienze dei Beni Culturali; nel 2011 ho conseguito la Laurea Specialistica in Teoria e Metodi per la "Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Scrivo attivamente dal 2011. Tra le mie collaborazioni: ChiliTV e That's All Trends dove mi occupavo di Cinema e Ultima Voce, in cui mi dedicavo allo Sport. Ho anche lavorato come SEO Copywriter. Attualmente scrivo per Notizie.it.