×

Pinerolo, padre e figlia morti tra le lamiere dell’auto in fiamme

La Mini sulla quale viaggiavano padre e figlia si sarebbe scontrata contro una Yaris: i due mezzi sono andati a fuoco.

incidente torino pinerolo
incidente torino pinerolo

La mattina di domenica 15 settembre sulla strada statale che collega Torino a Pinerolo si è verificato un drammatico incidente. Un papà e la sua bambina di pochi anni hanno perso la vita dopo lo schianto contro una seconda vettura. Il mezzo sul quale viaggiavano, secondo le prime informazioni, sarebbe andato a fuoco e le due vittime sarebbero rimaste incastrate tra le lamiere. La madre della piccola e moglie dell’uomo ha assistito alla scena mentre si trovava a bordo di un’altra auto con un bimbo neonato. La donna ha allertato i soccorsi in preda alla disperazione. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, la polizia stradale e l’elisoccorso. Il traffico è andato in tilt: la strada è stata chiusa all’altezza di Riva di Pinerolo.

Incidente a Pinerolo, la dinamica

Erano le 8:45 del mattino di domenica 15 settembre quando la Mini sulla quale viaggiavano un papà e una bambina di 6 anni si è schiantata contro il guardrail. L’incidente è avvenuto sulla strada che collega Torino a Pinerolo, all’altezza del chilometro 23 uscita per Piscina.

Una prima ricostruzione dell’accaduto rivela che la vettura sarebbe stata dapprima tamponata da una Yaris che si trovava in corsia d’emergenza. Dopo il violento impatto, inoltre, la Mini sarebbe esplosa. Il papà di 46 anni e la figlia sono rimasti intrappolati tra le lamiere e hanno perso la vita. Di seguito, su un’altra Mini, viaggiavano la moglie e l’altro figlio neonato: è stata la donna ad allertare i soccorsi. Inutili i tentativi di salvataggio del padre e della bambina.

Le vittime

Oltre alle due vittime, infine, il conducente della Yaris (anch’essa andata a fuoco) sarebbe rimasto lievemente ferito. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, l’elisoccorso, la polizia stradale e diverse ambulanze. Madre e figlio sopravvissuti sono stati accompagnati all’ospedale in via precauzionale.

Secondo quanto si apprende dai media locali, infine, la famiglia era appassionata di Mini e stava recandosi a un raduno.


Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Caricamento...

Leggi anche