×

Muore fulminato a 35 anni mentre pota gli alberi di casa

Mentre potava gli alberi di casa, un 35enne per sbaglio ha preso un cavo della corrente elettrica.

ambulanza

Il suo corpo senza vita è stato ritrovato carbonizzato dai tecnici dell’Enel. Vincenzo Gallo, 35 anni, è morto fulminato martedì 8 ottobre mentre potava gli alberi in un terreno di sua proprietà a Malvito, in provincia di Cosenza. Secondo le prime indagini, aveva tranciato per sbaglio un cavo dell’alta tensione. I vicini di casa avevano dato l’allarme dopo che la corrente elettrica è improvvisamente saltata in tutta l’area circostante. La notizia è stata riferita dall’Ansa.

La morte del 35enne

Secondo le prime ricostruzioni, Vincenzo Gallo, 35enne di Malvito, in provincia di Cosenza, era impegnato in lavori di potatura di alcuni alberi del giardino di casa sua l’8 ottobre 2019. Ad un certo punto, ha fatto un errore che gli è costato la vita.

Ha tranciato un cavo della corrente elettrica al posto dei rami. Stando a quanto è stato riferito dall’Ansa, l’uomo è morto fulminato e il suo corpo è stato bruciato in pochi minuti dalla scossa. I suoi vicini di casa hanno risentito di un’improvvisa mancanza della corrente elettrica e hanno deciso di chiamare i soccorsi. Nella serata di martedì, appena è stato possibile, i tecnici dell’Enel si sono recati sul posto per riparare il guasto. Con grande sorpresa, hanno trovato il suo corpo senza vita e carbonizzato nel terreno. I carabinieri della Compagnia di San Marco Argentano si stanno occupando delle indagini per ricostruire meglio la dinamica dell’incidente, avvenuto diverse ore prima del ritrovamento del cadavere.

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Francesca Sofia Cocco

Nata a Cagliari, classe 2000, frequenta l'Università Bocconi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per l'Unione Sarda.

Caricamento...

Leggi anche