×

Coronavirus EasyJet: addio al posto centrale nella fase 2

Condividi su Facebook

EasyJet sta pensando a come ripartire garantendo le norme di sicurezza in chiave coronavirus, ipotizzando l'eliminazione del posto centrale.

coronavirus easyjet posto centrale
coronavirus easyjet posto centrale

La compagnia di voli britannica EasyJet sta pensando a possibili soluzioni per come ripartire nella fase 2 garantendo le norme di sicurezza in chiave coronavirus. Spunta l’ipotesi dell’eliminazione del posto centrale, per altri competitor scelta discutibile.

Coronavirus EasyJet: eliminazione del posto centrale?

Le principali compagnie di voli si stanno già operando per trovare possibili soluzioni che possano allinearsi con le norme di sicurezza che il mondo del lavoro dovrà garantire in chiave coronavirus nella fase 2. Tra queste EasyJet ipotizza un possibile addio al posto centrale sugli aerei.

Una soluzione semplice ma che di fatto garantirebbe la giusta distanza sociale tra i passeggeri. Inoltre, i dati prevedono una vendita di biglietti ridimensionata, visto che molta gente non vorrà o potrà viaggiare, quindi l’ipotesi dell’eliminazione del posto centrale della compagnia britannica non andrebbe neanche ad inficiare sul numero di possibili passeggeri.

Scelta sostenibile?

La nostra ipotesi è che il numero dei passeggeri non tornerà alla normalità all’inizio, il che significa che avremo l’opportunità di eliminare il posto intermedio. Ma si tratterebbe solo di una fase iniziale e nessuno sa per quanto tempo quella fase durerà”, ha spiegato l’amministratore delegato Johan Lundgren, aggiungendo che la compagnia sta anche “esaminando vari programmi di disinfestazione sull’aereo“.

La principale competitor Ryanair, compagnia irlandese, invece, non prende nemmeno in considerazione l’ipotesi.

Eliminare il posto centrale sarebbe irrimediabilmente inefficace. Diventerebbe spesa insostenibile per le compagnie aeree“, ha commentato l’amministratore delegato Michael O’Leary.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.