×

Scontro tra virologi, Burioni a Tarro: “Se lui candidato al Nobel, io a Miss Italia”

Condividi su Facebook

Burioni attacca Tarro e commenta sotto a un post di un deputato. Ma la replica del primario emerito del Cotugno non tarda ad arrivare.

burioni tarro
burioni tarro

Domenica 19 aprile si è acceso uno scontro tra virologi che ha visto Roberto Burioni offendere via Twitter Giulio Tarro, virologo del colera. All’origine della discussione vi era un post pubblicato da Gianfranco Rotondi secondo il quale Tarro (primario emerito del Cotugno) “scommette la sua reputazione dicendo che tra un mese il coronavirus ci abbandonerà come tutti i corona influenzali”.

Ma tra i commenti al post del deputato appare – e non passa inosservato – il commento di Burioni: “Tarro è stato candidato al Nobel quanto io a Miss Italia“. Pronta però la replica dell’ex primario.

Roberto Burioni attacca Giulio Tarro

Sui social si accende lo scontro tra due virologi: da un lato Roberto Burioni, e dall’altro Giulio Tarro, ex primario del Cotugno, nonché il primo a isolare l’embrione del colera. Burioni offende Tarro commentando un post di un deputato che rilanciava le dichiarazioni del primario emerito rispetto alla durata del coronavirus. Il commento del virologo, però, non passa inosservato e scatena una polemica.

Tarro è stato candidato al Nobel quanto io a Miss Italia“, scrive Burioni.

burioni tweet

Ma immediata è anche la replica di Tarro che, sempre su Twitter, scrive: “Su una cosa ha ragione, lui deve fare solo le passerelle come Miss Italia, ma senza aprire bocca“.

tarro twitter

Infine, Rotondi ha voluto chiarire la sua posizione all’interno di questa discussione nata proprio da un suo post: “Io non spalleggio né Tarro né altri. Riporto una tesi che alimenta speranza, punto – ha precisato il deputato -.

Dopodiché ricordo che Tarro da primario del Cotugno piegò il colera del ’73, questi fin qui hanno fatto solo interviste”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Enrico Russolillo
20 Aprile 2020 15:00

Il colera è una malattia batterica, che non ha embrioni. Il colera venne individuato da un internista dell’ospedale Maresca, di Torre del Greco, e i pazienti sono stati trattati, in parte, al Cotugno (ospedale infettivologico) con le normali cure, ben conosciute da anni. L’epidemia è stata bloccata da vaccino ed isolamento, Tarro non c’entra. E aspetto di vedere i documenti della famosa candidatura al premio Nobel (la commissione valuta in segreto, e annuncia i vincitori, non i candidati, non è Master Chef).


Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.