×

Coronavirus, i due sintomi da non sottovalutare: perdita di gusto e olfatto

Condividi su Facebook

Ci sono alcuni sintomi che potrebbero rivelare la positività al coronavirus da non sottovalutare: la perdita del gusto dell'olfatto.

coronavirus sintomi
coronavirus sintomi

Hendrik Streeck, virologo di Bonn, sostiene che ci siano due sintomi del coronavirus da non sottovalutare: la possibile perdita del gusto e dell’olfatto. Anche la diarrea potrebbe nascondere un monito di fronte al quale attivare le procedure preventive.

Coronavirus, sintomi da non sottovalutare

Un articolo realizzato dal Corriere descrive l’emergere di alcuni sintomi legati al coronavirus da non sottovalutare: in particolare la perdita del gusto e dell’olfatto. Infatti, come sostiene l’esperto, “di quasi tutte le persone infette che abbiamo intervistato (circa un centinaio, ndr), almeno i due terzi hanno riferito di aver perso il senso dell’olfatto e del gusto per più giorni”. Per fare alcuni esempi, prosegue, “una madre non è stata in grado di percepire l’odore del pannolino sporco del suo bambino.

Altri non sentivano più l’odore del loro shampoo e il cibo iniziava a non sapere più di nulla”.

“Non possiamo ancora dire esattamente quando compaiono questi sintomi, ma insorgono subito dopo l’infezione”. Un ulteriore monito è la diarrea, sintomo comune nel 30% dei pazienti. Questo indica che “il tratto gastrointestinale possa essere attaccato anche se non lo sappiamo con certezza. Quello che sappiamo è che il virus penetra nella sua cellula ospite attraverso il recettore ACE-2: molte cellule tissutali hanno questo recettore e quindi potrebbero essere attaccate”.


Infine, anche Massimo Galli, infettivologo dell’Università degli Studi di Milano ha rivelato: “Nei nostri pazienti vediamo frequentemente i sintomi dell’anosmia (alterazione dell’olfatto, ndr) e della disgeusia (alterazione del gusto, ndr), anche nei casi lievi e moderati”.

Il primario a poi precisato che “non sono ancora disponibili dati di osservazione scientifica su questo aspetto, sto parlando di osservazioni personali e del mio team. La perdita di gusto e olfatto può comparire anche in altre infezioni delle vie respiratorie, ma nella Covid-19 sembrerebbe più frequente e grave”.

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Laura Pellegrini

Nata a Verona, classe 1998, studentessa universitaria presso la facoltà di "Comunicazione e Società". Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per L'Arena.

Leggi anche