×

Izano, bimbo di 16 mesi si rovescia addosso pentola d’acqua bollente

Paura a Izano dove un bimbo di 16 mesi si è ustionato con una pentola d'acqua bollente: non è in pericolo di vita.

bimbo-pentola-acqua-bollente
Incidente domestico: bimbo si rovescia pentola d'acqua bollente e si ustiona. Trasportato con l'elisoccorso (foto di repertorio)

Tanta paura a Izano, provincia di Cremona, per un incidente domestico occorso a un bimbo di 16 mesi che si è rovesciato una pentola d’acqua bollente finendo ustionato. Il fatto è accaduto nel pomeriggio di martedì 9 giugno.

Il piccolino, infatti, si è ustionato il petto.

I soccorsi sono stati immediati, ma la gravità della situazione ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso da Brescia che ha trasportato il bambino all’ospedale pediatrico Buzzi di Milano.

Bimbo ustionato con acqua bollente

Fortunatamente, però, nell’incidente domestico il bimbo di 16 mesi ha riportato soltanto ustioni alle braccia e al petto. Il bimbo, dunque, non è in pericolo di vita nonostante il forte spavento.

Sulla vicenda accaduta a Izano nel pomeriggio di martedì 9 giugno stanno indagando i carabinieri della stazione di Romanengo, cui spetterà accertare con esattezza quanto accaduto e capire per quali motivi il bimbo sia riuscito a sfuggire al controllo dei genitori e ad avvicinarsi da solo ai fornelli.

Incidente domestico simile è accaduto anche a Montalto di Castro, provincia di Viterbo. Una bambina di quattro anni e un neonato di 18 mesi sono rimasti ustionati a causa della caduta di una pentola dell’acqua bollente.

Secondo quanto riportato dalle cronache locali, improvvisamente il tegame è caduto dal piano di cottura e l’acqua bollente ha investito entrambi.

Ad avere la peggio il più piccolo, con ustioni alle braccia e al petto. Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori sanitari della Misericordia e i medici del 118 che, viste le condizioni dei pazienti, hanno allertato l’elisoccorso regionale.

Contents.media
Ultima ora