×

Codice della strada, col cellulare alla guida multe più salate

Condividi su Facebook

Multe salatissime per chi guida con il cellulare, secondo il codice della strada. Questa e tante novità importanti arrivano con la nuova riforma.

Codice della strada, cellulare alla guida sanzionato aspramente
Multe salate per chi usa il cellulare alla guida, il nuovo codice della strada.

Cellulare alla guida? Il codice della strada ora prevede multe sino a 2.800 euro. Sono diverse le importanti novità introdotte dalla nuova riforma, che torna in Commissione trasporti dopo una fase di stallo durata oltre un decennio. Vicina la conversione in legge, con il decreto Semplificazioni, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Guida col cellulare, multe salate

Si inaspriscono le sanzioni per chi usa il cellulare alla guida dei veicoli o dispositivi analoghi, la prima prevede un’ammenda da 422 a 1.697 euro con sospensione della patente da 7 giorni a 2 mesi e decurtazione di 5 punti. Se la violazione viene ripetuta, la multa sale da 644 a 2.588 euro, con sospensione della patente da 1 a 3 mesi e 10 punti in meno.

Novità anche per quanto riguarda casco e cinture di sicurezza: il conducente è responsabile per il passeggero, qualora non indossi i dispositivi di sicurezza. Obbligo di indossare il casco anche per i minori di 12 anni che guidano una bicicletta e cinture di sicurezza negli scuolabus dal 1° gennaio 2024. Se, a bordo di un veicolo, il passeggero non dovesse indossare la cintura, arriverà la multa anche al conducente con esclusione solo per taxi e NCC.

Codice della strada: più sanzioni

Inasprite le sanzioni anche per chi parcheggia, abusivamente, nei posti riservati alla ricarica elettrica, con decurtazione di 2 punti dalla patente. Multe da 167 a 666 euro a chi viola le norme di comportamento sui passaggi a livello, da 168 a 673 con 4 punti in meno dalla patente per chi occupa i parcheggi destinati a persone con handicap. Inoltre, secondo la nuova riforma del codice della strada le auto ibride non potranno più fare ingresso nelle zone a traffico limitato (Ztl), via libera invece alle vetture elettriche dopo una delibera della giunta comunale.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.