×

Covid, quarto tipo di test: esame salivare provato su base volontaria

Condividi su Facebook

Un esame salivare che può essere provato su base volontaria allo Juventus Stadio.

Test salivari
Test salivari

In arrivo il quarto tipo di test per il Covid, una nuova opportunità per riuscire a contribuire al tracciamento dell’epidemia, che sta colpendo in modo molto pesante il Piemonte. Si tratta di test salivari, meno invasivi dei tamponi, che verranno provati oggi 2 dicembre su base volontaria vicino allo Juventus Stadio.

Esame salivare per Covid

Il Piemonte è stato particolarmente colpito dal Covid, soprattutto la città di Torino. La seconda ondata sta facendo risalire la mortalità giornaliera nelle città italiane. A novembre si è registrato il 75% di decessi in più al Nord e il 46% al Centro Sud. I dati sono presenti nel report “Andamento della mortalità giornaliera nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19” del ministero della Salute.

A novembre i decessi sono raddoppiati ad Aosta, Bolzano e Torino. A Milano si è registrato + 83% dei decessi, mentre a Genova +96%. Al Centro Sud i numeri sono migliori, ma spiccano gli aumenti di Roma, Perugia, Bari e Palermo. La preoccupazione è grande e ieri i partiti di opposizione in Consiglio regionale hanno firmato l’ordine di monitoraggio della popolazione piemontese con tampone antigienico rapido, come è stato fatto in Alto Adige.

A questo punto potrebbero entrare in gioco i test salivari, su cui sta scommettendo l’assessore Matteo Marnati.

I test sono stati sviluppati dall’Università e sono molto promettenti per la scarsa invasività e per il costo molto contenuto. Costano 3-4 euro al massimo e sono molto meno dolorosi rispetto al classico tampone. Anche per questo erano stati proposti per i bambini. Resta da valutare l’attendibilità del test salivare rispetto al tampone. Questo anche se uno studio condotto dalla Città della Salute nella prima fase dell’epidemia ha dimostrato che l’ecografia polmonare è in grado di diagnosticare polmoniti da Covid anche in pazienti con tampone negativo. Angelo Robotto, direttore di Arpa Piemonte, ha spiegato che da oggi, 2 dicembre 2020, si testeranno i test salivari con l’impegno di farne circa 300-400 entro la settimana.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media