×

A Napoli arriva la “bomba Covid”: a Capodanno nessuno vuole rinunciare ai botti

Per salutare un anno disastroso i partenopei hanno preparato la "bomba Covid".

bomba covid

A Napoli si stanno preparando i festeggiamenti per dire addio al 2020, un anno disastroso. Nonostante le restrizioni dettate dal decreto di Natale, infatti, i partenopei non intendono rinunciare ai botti di Capodanno, ovviamente illegali. In questi giorni le forze dell’ordine ne hanno sequestrati a tonnellate.

Se negli anni scorsi le attrazioni erano la bomba “Pallone di Maradona” e quella “Bin Laden“, quest’anno a destare clamore è la bomba Covid-19. Non sarebbe mai potuta mancare.

La bomba Covid-19

La bomba Covid-19 è un petardo pericolosissimo. Esso dovrebbe essere facilmente riconoscibile per il fortissimo rumore. Il costo si aggira tra i 25 e i 50 euro. Lo spauracchio rischia però di fare danni molto seri. Potrebbe portare addirittura alla morte di chi lo utilizza.

È per questa ragione che le forze dell’ordine, per scongiurare tragedie, ne stanno sequestrando a tonnellate insieme ad altre tipologie di botti illegali. La speranza è che a Napoli e nel resto d’Italia quest’anno possano essere evitati gli spari nel rispetto delle diverse ordinanze regionali.

Contents.media
Ultima ora