×

Denunciato per deturpamento e imbrattamento: aveva urinato su una Chiesa

Condividi su Facebook

L'uomo è stato sorpreso a urinare davanti ad una Chiesa di Napoli dai Carabinieri.

urina chiesa carabinieri

I Carabinieri di Napoli, nel corso dei consueti controlli, hanno beccato un uomo a urinare su una parete della Chiesa di San Ferdinando a piazza Trieste e Triento. L’autore del gesto è stato denunciato per deturpamento e imbrattamento. Non soltanto fare pipì in strada è di per sé vietato, ma per di più farlo in un luogo storico nonché di culto è una ulteriore aggravante.

Non c’è dunque alcuna giustificazione che tenga. A pochi metri, inoltre, si trovavano i bagni pubblici.

Le denunce dei Carabinieri

Le forze dell’ordine impegnate nel centro storico di Napoli, in questi giorni, hanno avuto un gran da fare. In totale sono cinque le denunce scattate, tra cui anche quella per deturpamento e imbrattamento ai danni dell’uomo colpevole di avere urinato sulle pareti della Chiesa di San Ferdinando. Tra gli altri, una è stata effettuata per guida senza patente ed un’altra ad un conducente di uno scooter rubato.

Un’altra ancora ai danni di un parcheggiatore abusivo. L’ultima, invece, ad una persona per evasione. Diverse segnalazioni anche per possesso di droga.

In totale sono state identificate 150 persone e fermati 60 veicoli. I controlli stanno proseguendo anche tramite l’aiuto dei nuclei elicotteristi, dei nuclei cinofili e del reggimento Campania. Effettuate anche alcune perquisizioni domiciliari nella zona.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora