×

AstraZeneca, slitta l’invio settimanale delle dosi in Italia

Slitta l'invio della dosi AstraZeneca in Italia: giovedì 24 marzo un carico doppio.

AstraZeneca slitta invio dosi

Il blocco precauzionale nelle somministrazioni del vaccino AstraZeneca in Italia di questa settimana ha generato dei ritardi anche per quanto riguarda le forniture al Paese da parte dell’azienda farmaceutica anglo svedese. Nello specifico è slittato l’invio di 134mila dosi del siero che sarebbero dovute arrivare in Italia giovedì scorso, ma che a causa dell’incertezza della situazione non sono state spedite.

A seguito dell’ok da parte dell’Ema e dell’immediata ripresa nella somministrazione di AstraZeneca in Italia, l’azienda avrebbe garantito il recupero della fornitura mancata.

AstraZeneca, slitta l’invio delle dosi in Italia

Stando a quanto riferito dalla struttura Commissariale di Francesco Figliuolo, a seguito della ripartenza della vaccinazioni con AstraZeneca, il prossimo 24 marzo l’azienda provvederà a consegnare in totale 279mila dosi, ovvero la somma delle 134mila mancate e del 145mila già previste per quella data.

Un recupero totale e celere, lo stesso che il commissario ha garantito in merito agli appuntamenti saltati a causa del blocco. Il piano prevede che il ritardo venga fatto rientrare nel giro di 2 settimane.

Buone notizie poi sul fronte Moderna, altra azienda farmaceutica che ha avuto l’approvazione del proprio siero da parte delle autorità competenti. Tra oggi, 20 marzo, e domani, è previsto l’arrivo di 344mila dosi del siero nell’hub militare di Pratica di Mare che verranno poi distribuite nei centri vaccinali delle varie regioni.

Stando ai dati, si tratta del più grande carico singolo fornito da Moderna fin qui mai arrivato in Italia.

Contents.media
Ultima ora