×

Enzo Jannacci, com’è morto il cantautore e cabarettista milanese

Condividi su Facebook

Enzo Jannacci è stato uno dei cantautori più amati della scena italiana, morto nel 2013.

EnzoJannaccimorto
EnzoJannaccimorto

Enzo Jannacci è scomparso il 29 marzo 2013, in una clinica di Milano. In tanti hanno celebrato il cantautore di alcuni grandi successi musicali e ironici, che da tempo lottava contro una grave malattia.

Enzo Jannacci: com’è morto

Si è spento a 77 anni il 29 marzo 2013 il cantautore e cabarettista Enzo Jannacci a causa di una grave forma di cancro. In tanti si sono riversati sui social per ricordare il celebre cantautore che aveva collaborato per anni con il Giorgio Gaber, e che a sua volta era stato “padre” di tanti successi: “Vengo anch’io. No, tu no”, “Veronica”, “Messico e Nuvole”, “Ho visto un re”, “Vincenzina e la fabbrica” sono solo alcuni di questi.

In tanti, tra vip e non, hanno voluto omaggiare sui social il celebre cantautore: i Negramaro scrissero “Che voglia di piangere ho…

Ciao Enzo!” e a fare loro eco con dei messaggi di cordoglio per la scomparsa del grande artista si aggiunsero anche Frank Hi NRG, Gigi D’Alessio e Luca Bizzarri, che commosso scrisse: “Cristo come mi dispiace. Addio, signor pur talento”.

Enzo Jannacci è stato sposato dal 1967 con Giuliana Orefice e con lei ha avuto suo figlio Paolo, nato nel 1972, diventato direttore d’orchestra dopo aver seguito le orme paterne col suo amore per la musica.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche