×

Ddl Zan, Alessandra Mussolini: “Battaglia giusta, sì anche alle adozioni gay e al pride”

Alessandra Mussolini ha aderito alla campagna a sostegno della legge contro l'omotransfobia. Una svolta inaspettata a favore del Ddl Zan.

Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini ha aderito alla campagna a sostegno della legge contro l’omotransfobia. Una svolta inaspettata a favore del Ddl Zan, che va completamente in contrasto con il passato politico della donna. 

Ddl Zan, la svolta di Alessandra Mussolini

Cosa è successo ad Alessandra Mussolini? Improvvisamente ha deciso di cambiare completamente le sue idee, scegliendo di assecondare la sua svolta arcobaleno. Un cambio di rotta annunciato sulle pagine del settimanale Chi, che è risultato a tutti davvero molto inaspettato. Nel 2006, durante una puntata di “Porta a Porta“, ha urlato in modo molto acceso e aggressivo contro Vladimir Luxuria, anche lei ospite della trasmissione. “Meglio fascista che fro…” sono state le parole di Alessandra Mussolini, urlate con grande enfasi in quell’occasione.

Usai quell’espressione in risposta a una violenta provocazione sul mio cognome. Non volevo offendere, ma porre fine a una spiacevole discussione” ha dichiarato l’ex parlamentare per giustificare il suo gesto.  

Ddl Zan, l’adesione di Alessandra Mussolini

Ho aderito a una campagna per una battaglia che trovo più che giusta. Niente di straordinario, tra l’altro, visto che è sempre stato il leitmotiv della mia esistenza. Oggi più che mai bisogna combattere tutti assieme le tante discriminazioni che, purtroppo, esistono ancora” ha dichiarato Alessandra Mussolini, annunciando che sostiene il Ddl Zan.

Chi ha apprezzato e condiviso il mio spirito libero e liberale, nonché le tante battaglie fatte, sono sicura che continuerà a farlo. E poi io parlo per me in quanto cittadina. Non rappresento, né voglio condizionare nessuno” ha aggiunto la donna, ha voluto sottolineare tutte le battaglie che ha seguito negli anni. 

Ddl Zan, Alessandra Mussolini parla delle adozioni da parte delle coppie omosessuali

Alessandra Mussolini ha dimostrato di essere molto aperta anche nei confronti delle adozioni da parte delle coppie omosessuali.

I bambini abbandonati negli istituti sono la peggiore sconfitta di ogni società. L’amore deve prevalere su tutto” ha dichiarato Alessandra Mussolini. Per quanto riguarda l’argomento dell’utero in affitto, invece, ha spiegato di avere qualche dubbio. “Su questo argomento spinoso e delicato nutro molte perplessità. Figuriamoci quando si parla di sfruttamento della donna dietro questa pratica” ha aggiunto Alessandra Mussolini, che con le sue dichiarazioni ha stupito moltissime persone, che hanno interpretato le sue parole come un vero e proprio cambio di rotta. 

Contents.media
Ultima ora