> > Di Maio, chiusi i profili Facebook e TikTok dopo le elezioni

Di Maio, chiusi i profili Facebook e TikTok dopo le elezioni

Luigi Di Maio

Luigi Di Maio non è più presente su Facebook e TikTok, forse a causa dei commenti negativi e degli attacchi che hanno seguito il flop alle urne.

Dopo la sconfitta alle elezioni del 2022 del suo nuovo partito Impegno civico, che non ha raggiunto il quorum del 3% necessario per accedere al Parlamento, Luigi Di Maio ha detto addio a Facebook e TikTok.

Rimangono invece attivi i suoi account su Instagram e Twitter.

Perché Di Maio non è più su Facebook?

La pagina Facebook di Luigi Di Maio è sparita dal social network e anche i link ai suoi vecchi post risultano non disponibili. L’ultimo contenuto risaliva al giorno seguente il voto, in cui Di Maio aveva ammesso la sconfitta. Non si conoscono le ragioni di questa scelta. Secondo alcuni fonti parlamentari di Impegno Civico, la decisione deriva dai commenti negativi e gli attacchi ricevuti dopo il flop elettorale, ma si tratta solamente di un’ipotesi.

Anche Battelli dice addio a Facebook

Luigi Di Maio non sarebbe l’unico politico del suo partito ad aver chiuso (o oscurato) la sua pagina Facebook. “Io l’ho proprio cancellata, per due motivi: il primo è che detesto Facebook, che ormai considero roba da boomer, e il secondo è che riparto da zero. Avrei voluto chiudere la pagina già qualche anno fa”, ha infatti raccontato il deputato uscente Sergio Battelli.

Leggi anche: Rula Jebreal: clamorosa gaffe su Giorgia Meloni, che risponde

Leggi anche: Lega: “Governo in tempi rapidi per affrontare l’emergenza bollette”