×

Draghi contestato a Torino, un centinaio di manifestanti gli dà del “duce”

Draghi contestato a Torino, gli danno del “duce” mentre petardi “di grosse dimensioni” e bottigliette volano all’indirizzo degli agenti di polizia

Un momento delle contestazioni contro Draghi

Mario Draghi contestato a Torino, dove un centinaio di manifestanti gli dà addirittura del “duce”. Nella giornata di oggi, martedì 5 aprile, il presidente del Consiglio era in visita nel capoluogo piemontese per la firma di un patto per la città da 3 miliardi.

E secondo quanto testimoniano numerosi video sui social il premier sarebbe incappato negli strali dei partecipanti ad una manifestazione di protesta organizzata proprio per contestare lui.

Draghi contestato a Torino, gli danno del “duce”

Il gruppo di manifestanti rappresentava diverse istanze, da quelle degli onnipresenti movimenti no vax e no green pass a quelli dei tassisti. Un gruppo si è raccolto davanti alle transenne del Palazzo di Città, che Draghi doveva raggiungere in una giornata che lo ha visto incontrare anche il presidente di Stellantis John Elkann, ed ha iniziato a scandire slogan.

Fra quelli anche quello “duce duce”.

“Grossi petardi contro la polizia”

I media non offrono una versione univoca dell’accaduto: alcuni parlano di una manifestazione esagitata ma “composta”, senza contatto con le forze di polizia schierate a cordone di protezione, altri hanno invece alluso al lancio di petardi “di grosse dimensioni” e bottigliette all’indirizzo degli agenti. Il patto per la città di Torino ha un valore effettivo di circa 3 miliardi di euro.

Contents.media
Ultima ora