Il nostro pianeta visto da un drone: le bellissime immagini vincitrici di Dronestagram
Il nostro pianeta visto da un drone: le bellissime immagini vincitrici di Dronestagram
Fotografia

Il nostro pianeta visto da un drone: le bellissime immagini vincitrici di Dronestagram

drone

Dronestagram è l'innovativo contest per le foto realizzate con drone: una nuova frontiera che permette di vedere il mondo da una prospettiva inedita

Il mondo visto da un altro punto di vista, quello dell’occhio di un drone. Per il quarto anno di fila il contest Dronestagram ha premiato le immagini più belle del suo concorso internazionale. Dronestagram è infatti il nuovo social network dedicato alla fotografia con i droni.

Schermata 2017-07-10 alle 16.36.25

Gli scenari straordinari immortalati negli scatti arrivano da ogni parte del mondo. Le immagini sono state scattate sia da fotografi professionisti che da semplici appassionati. Tre erano le categorie: natura, città e persone. In più c’era anche la sezione “creatività”, con le tre foto più belle. Migliaia sono stati i contributi che sono stati sottoposti al giudizio della commissione di esperti. Tra questi c’era anche Patrick Witty, il direttore nazionale di National Geographic

vista

È di un italiano lo scatto vincitore della categoria Viaggi dell’International Drone Photography Contest dello scorso anno. La foto di viaggio dell’anno scattata con un drone del 2016 era stata quella della Basilica di San Francesco ad Assisi.

E fu scattata da un italiano che si chiama Francesco Cattuto. Fu lui infatti il vincitore del primo premio per la categoria Viaggi dell’International Drone Photography Contest.

Dronestagram: la fotografia con i droni apre nuovi e inediti scenari

Il concorso Dronestagram viene organizzato da tre anni dal social network insieme al National Geographic. Esso assegna premi ai primi tre classificati nelle tre categorie in cui si divide la competizione. La fotografia con un drone offre una prospettiva completamente nuova. Essa rappresenta una nuova visione del mondo, con immagini mozzafiato in bassa quota. Quello con il drone è quindi un vero e proprio nuovo linguaggio fotografico, che parte dal fatto è che i droni possono catturare immagini di luoghi impossibili da raggiungere con un altro dispositivo volante.

Anche con le immagini satellitari e alcune applicazioni come Google Earth ora siamo abituati a vedere la Terra dall’alto. Ma le foto realizzate con un drone portano comunque a un nuovo livello il modo di vedere il mondo: a bassa quota, vicino a paesaggi ed edifici, proprio come un uccello in volo.

viola

Il sito di Dronestagram dispone di una directory di droni e di una mappa del mondo degli stessi.

Dal 2015 il sito ha 30.000 utenti. Uno studio ha messo in evidenza come nuove immagini vengono continuamente caricate. Mentre la comunità degli utenti sta crescendo in maniera costate. L’analisi ha rivelato anche la disuguaglianza di partecipazione tra i contribuenti dei dati. Si è rilevato che il 55% degli utenti carica solo una o due immagini. Solo l’11% degli utenti carica 10 o più immagini.

L’analisi ha inoltre mostrato che il 92% degli utenti ha contribuito alle immagini in un solo Paese. Ha anche rivelato una chiara relazione tra la categoria di reddito di un paese e il numero di immagini caricate di drone tra altri fattori. Inoltre ha individuato il più grande cluster di immagini intorno al paese di origine del progetto Francia. Oltre al più grande cluster statunitense nel sud-ovest, che è noto per essere una delle regioni fiorenti rispetto allo sviluppo IT.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche