×

Due bambini morti in Francia dopo aver mangiato una pizza surgelata

Indagine sui due bambini morti in Francia dopo aver mangiato una pizza surgelata che sarebbe stata contaminata dal batterio Escherichia coli

Una confezione della pizza ritirata dopo gli avvelenamenti

Due bambini morti in Francia dopo aver mangiato una pizza surgelata, una delicata indagine in corso ed un tempestivo ritiro alimentare dal 18 marzo. Tutto questo è accaduto dopo che 75 persone erano state presumibilmente avvelenate dal consumo delle Fraich’ Up della Buitoni-Nesté.

Le due piccole vittime sono decedute, a causa del batterio Escherichia coli.

Due bambini morti in Francia

L’indagine in corso non ha ancora confermato il nesso causa-effetto, ma la Nestlé ha ammesso la vendita di prodotti contaminati, la possibilità che le pizze rititate potessero essere contaminate e che il batterio sarebbe contenuto nella base della pizza. Dopo la tragedia, che risale a febbraio, era scattata l’indagine, da cui era emerso che dei 75 casi, 41 persone avevano accusato sindromi emolitico-uremiche simili, per altri 34 casi servono invece ulteriori indagini.

L’indagine alimentare ed il ritiro

All’opera erano scesi gli esperti della Direzione Generale della Salute francese e proprio questi sostengono che vi siano pochi dubbi sulla connessione tra gli avvelenamenti e il consumo delle pizze surgelate ‘Fraich’Up’ del marchio Buitoni. Assieme al ritiro dell’intera produzione il 18 marzo Nestlé aveva anche chiuso lo stabilimento di Caudry. Jérôme Jaton, direttore generale industriale, ha dichiarato: “Ad oggi non capiamo cosa possa essere successo, ma svilupperemo un protocollo di analisi che sottoporremo alle autorità”.

Contents.media
Ultima ora