×

Ecco la nuova “data X” entro la quale Mosca vuole il controllo di Lugansk

Accadrà tutto entro la "Giornata della Russia": ecco la nuova “data X” entro la quale Mosca vuole assumere il controllo totale della regione di Lugansk

Vladimir Putin

La nuova “data X” entro la quale Mosca vuole il controllo di Lugansk sembra fare il paio con una antica abitudine tattica della Russia in armi: quella di chiudere alcune importanti caselle strategiche in coincidenza con precisi step del calendario storico del paese.

Insomma, di simbologia in simbologia l’offensiva delle truppe di Vladimir Putin sembra puntare ad un altro giorno “cruciale”, quello del 12 giugno. E dopo aver accarezzato, a ben vedere invano, il “sogno” di chiudere la partita con il Giorno della Vittoria fissato per il 9 maggio, le truppe di Mosca ci riproveranno con una nuova data. 

La nuova data X di Mosca

Da quella con cui i russi festeggiano la vittoria sui nazisti nella Seconda Guerra Mondiale a quella in cui si festeggia la raggiunta sovranità del paese.

Secondo il Giornale il nuovo orizzonte temporale preluderebbe ad un massiccio incremento della capacità offensiva delle divisioni impegnate nella guerra all’Ucraina. E sul fronte resistente Sergiy Gaidai, capo dell’Amministrazione militare regionale, ha fatto sapere che l’esercito russo starebbe cercando “di stabilire il pieno controllo sulla regione di Lugansk entro il 12 giugno”. 

Cos’è la “Giornata della Russia”

La “Giornata della Russia”, istituita per commemorare la proclamazione della sovranità del paese, sarebbe un’occasione irripetibile per dimostrare a mondo e fronde interne che ogni tanto la tabella di marcia di Mosca rispetta i tempi, e lo scopo dichiarato ma tutt’altro che certo è dunque quello di prendere il controllo della regione di Lugansk in maniera totale.

Contents.media
Ultima ora