> > Elezioni: Mattarella attende nomina presidenti delle camere, poi via libera a...

Elezioni: Mattarella attende nomina presidenti delle camere, poi via libera alle consultazioni

Mattarella elezioni

Passate le elezioni, il capo dello Stato Mattarella ha auspicato la formazione di un nuovo governo nel modo più tempestivo. Cosa accadrà ora.

Con la conclusione delle elezioni che si sono tenute domenica 25 settembre è stato fatto un importante passo per la formazione del nuovo governo.

La strada tuttavia, arrivati a questo punto non sarà affatto breve anche perchè sono diversi i passaggi che dovranno essere seguiti prima di arrivare alla formazione dell’esecutivo. Il prossimo passo sarà attendere l’elezione dei due presidenti delle camere, solo allora si passerà alla nomina del nuovo presidente del Consiglio.  

Mattarella, elezioni: le porte del Quirinale potrebbero essere aperte anche nel weekend 

La convocazione delle due camere è attesa per il prossimo giovedì 13 ottobre.

Le consultazioni che porteranno al conferimento del nuovo capo di Governo dovrebbero avvenire a seguito dell’elezione dei presidenti delle due camere. La necessità di formare l’esecutivo nel modo più rapido possibile potrebbe portare all’apertura delle porte del Quirinale nel fine settimana. 

Uno dei due presidenti potrebbe appartenere all’opposizione

Nel frattempo – cita l’Huffington Post – la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni potrebbe accordare una delle due presidenze all’opposizione.

Ciò potrebbe di fatto rendere più veloce la formazione del nuovo Governo. Si tratterebbe di una proposta che non sarebbe piaciuta a Forza Italia. Tajani avrebbe in particolare chiesto che le due presidenze vengano affidate al centrodestra.