Usa, uccide la moglie “Dopo l’ictus è diventata un peso”
Esteri

Usa, uccide la moglie “Dopo l’ictus è diventata un peso”

Usa, uccide la moglie dopo l'ictus
Usa, uccide la moglie dopo l'ictus

Johnatan Conaway ha picchiato e strangolato a morte la moglie Janice, giudicata "un peso" da quando aveva avuto un ictus.

Johnatan Conaway, 45 anni, ha ammesso di aver ucciso la moglie Janice picchiandola a morte con una chiave inglese e strangolandola. “Era diventata un peso” dopo aver avuto un ictus, ha dichiarato l’uomo. La confessione spontanea è arrivata per via telefonica. Conaway ha chiamato la polizia di Phoenix, negli Stati Uniti, e ha ammesso: “Ho ucciso mia moglie, è in casa”. Gli agenti hanno trovato il corpo della vittima 43enne sul divano, con “evidenti segni di trauma sulla testa. Accanto a lei una chiave inglese e una cintura a terra”, si legge nel comunicato della polizia. Il marito ha raccontato di aver usato la cintura per strangolarla, dopo averla colpita ripetutamente con la chiave inglese. La donna lascia due figli.

Janice, uccisa dal marito dopo l'ictus

Moglie uccisa dopo l’ictus

“Jonathan e Janice avevano problemi fin dall’inizio del loro matrimonio, 14 anni fa”, si legge nei documenti dell’indagine. “Questi problemi sono andati peggiorando dopo che Janice ha avuto un ictus e Jonathan si è dovuto prendere cura di lei”. L’uomo ha iniziato a vedere la moglie come un peso. “Le necessità mediche di Janice hanno inoltre portato a difficoltà finanziarie. I problemi economici sono peggiorati quando Jonathan ha perso il lavoro, due settimane fa. La famiglia si è indebitata e Jonathan si sentiva un fallimento e vedeva la moglie come un fardello“. Così Conaway ha iniziato a “pensare di uccidere la donna come una possibile soluzione ai suoi problemi”. Ha premeditato l’omicidio nei minimi dettagli. Ha agito di lunedì, sapendo che la moglie sarebbe stata a casa e che i due figli sarebbero stati a scuola. È stato arrestato e la sua cauzione ammonta a 1 milione di dollari.

Janice lavorava come assistente al campus del Paradise Valley Unified School District.

“Il personale della PVSchool è profondamente addolorato per la morte di Janice Conaway”, si legge in un comunicato dell’istituto. “La sua scomparsa ha un forte impatto sugli studenti, sulle famiglie e sui dipendenti della nostra comunità”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.