×

Brasile, Bolsonaro è presidente: l’insediamento

Il 2 gennaio si è tenuta la cerimonia di insediamento del nuovo presidente del Brasile, Jair Bolsonaro. Intervenuta anche la moglie, Michelle.

bolsonaro

Jair Bolsonaro si è insediato il 2 gennaio come presidente del Brasile. Con lui il suo vice, il generale Hamilton Mourao. A proclamarlo è stato il presidente del senato, Eunicio Oliveira, durante una cerimonia solenne nella sede del potere legislativo a Brasilia. Bolsonaro è il 38esimo presidente
del Brasile. Durante il suo discorso ha promesso di creare “un patto nazionale” che permetta di “tracciare nuovi sentieri per un nuovo Brasile”. Il neo presidente ha assicurato che grazie al suo governo il Brasile “sarà liberato dalle restrizioni ideologiche“.

“Meno regolamenti e meno burocrazia”

Dopo la proclamazione a presidente del Brasile, Bolsonaro ha tenuto un breve discorso in cui ha assicurato che “combatterà contro l’ideologia di genere”, senza “discriminazioni né divisioni”. Il neo presidente ha inoltre assicurato di aver scelto la sua equipe “in base a considerazioni tecniche” e non per
appartenenza a un partito.

Il discorso è durato una decina di minuti, e Bolsonaro ha fatto anche riferimento alla questione della sicurezza pubblica, confermando che intende ampliare il “diritto alla legittima difesa“, nonché “onorare coloro che sacrificano la loro vita in nome della sicurezza di tutti”.

“Congratulazioni al presidente Jair Bolsonaro, che ha appena fatto un grande discorso di inaugurazione. Gli Usa sono con te” ha twittato il presidente Donald Trump commentando l’insediamento del neo presidente.

Il discorso della moglie

La moglie Michelle ha preso parte alla cerimonia di insediamento del marito. La donna ha voluto mandare un messaggio di ringraziamento utilizzando la lingua dei segni. Dal parlatorio, la moglie ha ringraziato i brasiliani per la “solidarietà” che gli hanno espresso “durante i momenti difficili”. “Le
elezioni hanno dato voce a chi non è stato ascoltato, e la voce nata dalle urne ha parlato chiaramente: il cittadino brasiliano vuole sicurezza, vuole pace e vuole prosperità” ha detto la donna.

Ai non udenti, e ai portatori di handicap, Michelle ha promesso che il governo riconoscerà il loro valore e rispetterà i loro diritti

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Caricamento...

Leggi anche