Sri Lanka, le parole di un padre contro gli attentatori | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Sri Lanka, il dolore di un padre: “Mio figlio era una mente brillante”
Esteri

Sri Lanka, il dolore di un padre: “Mio figlio era una mente brillante”

Sri Lanka
Sri Lanka

Il dolore del padre di Kieran Shafritz: "I terroristi non sanno chi hanno ucciso: mio figlio era una mente brillante, voleva sconfiggere l'Alzheimer"

L’Isis ha rivendicato gli attacchi nello Sri Lanka che hanno causato almeno 321 morti, senza tuttavia fornire alcuna prova del suo coinvolgimento diretto. Lo riferisce Ansa. La rivendicazione è giunta attraverso Amaq, l’agenzia di propaganda del gruppo terroristico. Gli attacchi sono stati compiuti in “rappresaglia” per la strage nelle moschee di Christchurch (Nuova Zelanda) del 15 marzo scorso in cui morirono 50 persone.

Tra le vittime della strage di Pasqua, in Sri Lanka, c’è l’undicenne Kieran Shafritz de Zoysa. Il suo papà ha espresso tutto il suo immane e incolmabile dolore. Il ragazzo è stato omaggiato anche dal preside dell’Istituto: “Kieran aveva una passione per l’apprendimento, adorava i suoi amici, non vedeva l’ora di tornare per iniziare un nuovo anno scolastico alla Sidwell Friends”.

Sri Lanka

Il papà di Kieran Shafritz de Zoysa

“Non so cosa passi per la mente di un terrorista, ma sono sicuro che non hanno idea di cosa hanno tolto al mondo: una mente brillante, un futuro neuroscienziato, che invece non arriverà a festeggiare il suo dodicesimo compleanno”.

Parla così Alexander Arrow, il padre dell’undicenne Kieran Shafritz de Zoysa, che ha ricordato il figlio in un’intervista all’emittente statunitense KTNV-TV.

Sri Lanka

Avrebbe lavorato per sconfiggere l’Alzheimer. I terroristi non sapevano chi stessero uccidendo, ma il mondo dovrebbe sapere chi ha perso”. E’ questo ciò che dice a gran voce, straziato dal dolore, il padre di Kieran. L’uomo ha raccontato di aver sentito il figlio meno di un’ora prima della sua morte, mentre era in fila nell’hotel in cui alloggiava con la madre, il Cinnamon Grand Colombo, in attesa della colazione. Un terrorista si è fatto esplodere e lui è morto sul colpo, la madre è invece sopravvissuta, ricorda Huffington Post.

Sri Lanka

Arrow, CEO della società biomedicale californiana Zelegent, ha spiegato che Kieran stava terminando un semestre in Sri Lanka, prima di tornare alla prestigiosa Sidwell Friends School, a Washington DC: “Stava imparando cinese, singalese e mandarino.

Amava il karate, suonava la tromba”, è il suo dolce ricordo.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Asia Angaroni 1448 Articoli
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.