Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Messico, calciatore ubriaco travolge un’auto: neosposi morti sul colpo
Esteri

Messico, calciatore ubriaco travolge un’auto: neosposi morti sul colpo

calciatore

Si erano appena sposati e si stavano recando al banchetto di nozze quando un'auto li ha tamponati in maniera violenta, uccidendoli sul colpo.

Venerdì 21 giugno 2019 avevano celebrato il matrimonio civile, il giorno seguente quello religioso. E domenica avrebbero concluso i festeggiamenti con un pranzo in famiglia, a cui i due sposi María Fernanda Álvarez e Alejandro Castro non sono però mai giunti.

Gli sposi non arrivano

La coppia infatti è morta a causa di un incidente stradale, provocato dal calciatore Joao Maleck, che nel 2018 ha militato nella seconda divisione spagnola al Sevilla Atlético. La tragedia è avvenuta però a Guadalajara, in Messico.

L’allarme è stato lanciato dai parenti delle vittime. Non vedendoli arrivare e non riuscendo a mettersi in contatto con loro, il padre di Alejandro ha perlustrato a ritroso la strada che i neosposi avrebbero dovuto percorrere per raggiungerli, e lì ha scoperto la tragedia.

Ad un certo punto ha visto infatti l’auto del figlio completamente distrutta, con all’interno i corpi ormai privi di vita di María Fernanda e Alejandro.

L’incidente

In base alla ricostruzione dell’incidente, effettuata anche sulla base di un video di una telecamera di sorveglianza, la Ford Mustang guidata dal ventenne Joao Maleck ha tamponato, mentre viaggiava a velocità sostenuta, l’auto dei due sposi.

L’impatto è stato molto violento. La coppia è morta sul colpo mentre il calciatore è rimasto ferito.

Stando alle prime indiscrezioni riportate dai media locali, non è escluso che il giocatore fosse ubriaco. La Procura di Stato di Jalisco ha già annunciato che appena uscirà dall’ospedale, contro Joao Maleck verrà disposta una misura di detenzione preventiva.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche