Caldo record ad Anchorage, in Alaska: temperature oltre i 30 gradi
Esteri

Caldo record ad Anchorage, in Alaska: temperature oltre i 30 gradi

Alaska
Alaska

Ad Anchorage, la città più fredda degli Stati Uniti, giovedì 4 luglio sono stati raggiunti i 32,2 gradi, stessa temperatura di Miami

Nel mese di giugno 2019 sono state raggiunte temperature record. Il caldo si è fatto intenso, talvolta bollente e asfissiante, in Europa e nel mondo. Si è trattato del mese più caldo mai registrato dal 1850. Nel Vecchio Continente la temperatura media è stata di oltre 2 gradi sopra la norma, informa l’Ansa. Tra i paesi più colpiti Italia, Francia e Spagna con temperature di 6-10 gradi sopra la media e che, durante l’ultima settimana di giugno, hanno raggiunto e superato i 40 gradi. Ma il caldo afoso e intenso per il momento continua a infastidire il mondo intero. Anche il mese di luglio è iniziato con temperature elevate e caldo che pare non lasciare tregua. In Alaska sono state raggiunte temperature mai toccate finora.

Record di caldo in Alaska

La temperatura ha superato i 30 gradi ad Anchorage, dove la temperatura media in questa stagione si aggira intorno ai 18 gradi. In Alaska come in Florida: Anchorage è una città costiera riconosciuta come il luogo più freddo degli Stati Uniti.

Una parte dello stato si trova persino all’interno del Circolo polare artico.

E proprio ad Anchorage, giovedì 4 luglio 2019, il termometro ha toccato i 32,2 gradi, come a Miami. Per il clima “estremamente secco”, le autorità cittadine hanno annullato le celebrazioni in occasione della Festa dell’Indipendenza e lo spettacolo pirotecnico previsto per quella serata. Così fa sapere la Repubblica. Ad Anchorage, esperti e cittadini, assicurano che temperature così elevate non sono mai state raggiunte. Il precedente record era di 29 gradi e risale al 1969. “Queste temperature straordinariamente calde sono state provocate da un’enorme zona di alta pressione proprio sopra di noi”. Queste le parole dell’esperto meteo Bill Ludwig all’Anchorage Daily News.

Alaska

Per tutto il mese di giugno nello stato americano dell’Alaska sono state registrate temperature sopra la media. Cercare l’ombra, bere tanta acqua (2/3 litri al giorno) e naturalmente indossare indumenti leggeri restano i suggerimenti caldamente consigliati dal National Weather Service. Secondo le ricerche e le considerazioni rese note dagli esperti, il riscaldamento dell’Oceano Artico sarebbe la causa principale dell’aumento delle temperature in Alaska registrato negli ultimi anni.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.