×
Home > Esteri > Dorian, venti a 320 km/h: almeno 5 morti alle Bahamas
03/09/2019 | di Antonella Ferrari

Dorian, venti a 320 km/h: almeno 5 morti alle Bahamas

Il ministro degli Esteri delle Bahamas ha parlato di "danni catastrofici" e "diversi cadaveri per le strade".

dorian

L’uragano Dorian sta proseguendo la sua corsa continuando a rafforzarsi di giorno in giorno. Partito come tempesta, è gradualmente diventato uragano arrivando a categoria 4. Quando però tutti pensavano avesse raggiunto la sua massima forza, si è invece rafforzato ulteriormente arrivando ad essere classificato a categoria 5. Tra domenica e lunedì l’uragano ha investito le Bahamas, dove già erano iniziate le evacuazioni. Qui si conterebbero almeno cinque morti, come affermato dal primo ministro Hubert Minnis. L’allarme prosegue in Florida e Carolina del Sud.

Cinque morti alle Bahamas

Le autorità delle Bahamas hanno reso noto l’esatto numero di vittime provocate dal passaggio dell’uragano Dorian. Il primo ministro Hubert Minnis ha riferito che almeno cinque persone hanno perso la vita. In precedenza Darren Henfield, ministro degli Esteri, aveva parlato di “diversi cadaveri visti per le strade” e “danni catastrofici”.

La prima vittima dell’uragano Dorian alle Bahamas è stato un bambino di 8 anni.

La notizia è stata diffusa dalla Cnn. Il piccolo è morto annegato sull’isola di Abaco. Ingrid McIntosh, la nonna del bimbo, riferisce che anche un’altra nipote è attualmente dispersa.

La situazione in Florida

La Florida è il primo Stato ad aver emesso l’allerta uragano. Sin dai primi momenti, infatti, la zona è stata nella traiettoria di Dorian. Anche lì è stata emesso ordine di evacuazione per più di 148 mila persone oltre alla chiusura di scuole, le quali nelle aree più esposte rimarranno chiuse anche martedì e mercoledì. Chiuso anche l’aeroporto di Palm Beach. Al momento le previsioni non fanno pensare ad un impatto diretto, ma l’uragano passerà molto vicino alla costa portando temporali e vento, e l’allerta è massima. Ordine di evacuazione anche per il resort Mar a Lago, di proprietà di Donald Trump.

Dorian è stato classificato come il secondo uragano più forte mai registrato nell’Oceano Atlantico dopo Allen, nel 1980.

Dorian alle Bahamas

L’uragano Dorian ha impattato sulla costa delle Bahamas. Stando ai primi riscontri una cittadina di 6 mila abitanti, Marsh Harbon, sarebbe sott’acqua, con i residenti disperati che cercano in tutti i modi rifugio dopo aver perso la propria casa. Molte abitazioni sono poi state scoperchiate dal forte vento, che ha soffiato fino a 320 km/h, e sono ora inagibili. “Preghiamo per gli abitanti delle Bahamas, colpiti come mai prima d’ora. Venti di quasi 320 km/h” ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Ora tutti i timori sono su Florida e South Carolina. Il governatore di quest’ultima.

Henry McMaster, ha ordinato l’evacuazione di tutta la costa, in attesa dell’arrivo di Dorian: si parla di circa un milione di persone evacuate.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche