×

Attacco ad un convoglio di bus in Burkina Faso: 37 morti e 60 feriti

I numeri sono relativi ai soli civili ed escludono gli eventuali militari coinvolti nell'attacco al convoglio in Burkina Faso.

Attacco convoglio Burkina Faso

Allarme in Burkina Faso, dove si è verificato l’attacco ad un convoglio di autobus che ha causato un bilancio di 37 morti e 60 feriti.

Attacco a convoglio in Burkina Faso

A dichiararlo è stato Saidou Sanou, il governatore della regione a est del paese in cui è avvenuto l’episodio. La colonna era composta da cinque autobus, scortati da militari, su cui vi erano i dipendenti della Semafo, una società mineraria canadese. Stando al colonnello Sanou, a tendere l’agguato sarebbero stati individui armati non identificati a circa 40 chilometri dalla miniera di Boungou.

Il bilancio reso noto dalle autorità locali è di 37 morti e 60 feriti tra i civili, senza contare il gran numero di militari che potrebbero essere rimasti uccisi. La cifra potrebbe ancora aumentare dato che, stando alle forze dell’ordine, diverse persone devono ancora essere identificate.

Queste hanno poi spiegato che il veicolo militare in testa al convoglio ha subito il colpo di uno IED, ovvero un ordigno esplosivo improvvisato, in un’area dove il campo telefonico è assente.

Appena dopo l’esplosione, un imprecisato numero di uomini armati avrebbero aperto il fuoco. Alcuni testimoni hanno spiegato che costoro attaccavano indistintamente gli autobus e la scorta militare, cosa abbastanza inusuale. Un uomo della Semafo ha comunque garantito che la miniera di Boungou è salva e che le operazioni non l’hanno coinvolta.

Una portavoce degli Affari Globali del Canada ha espresso la ferma condanna dello stato americano all’attacco. Ha altresì aggiunto di non avere alcuna testimonianza da parte dei cittadini canadesi coinvolti nell’esplosione.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Leggi anche