×

Sparatoria in una scuola in Messico: attentatore è un bimbo di 12 anni

Condividi su Facebook

A dare origine ad una sparatoria in Messico è stato un bimbo che, entrato nella sua scuola, ha sparato alla maestra per poi uccidersi.

Sparatoria scuola Messico

Paura nel Messico, dove una scuola è stata fatta oggetto di una sparatoria nella giornata di venerdì 10 gennaio 2020. Il bilancio è di almeno due morti e quattro feriti stando a quanto riportano i media locali.

Sparatoria in una scuola in Messico

L’istituto scolastico in questione è il Bosque College situato a Torreon, cittadina che si trova nella parte settentrionale dello stato americano. La dinamica dell’accaduto è ancora in via di ricostruzione, ma sembrerebbe che ad aprire il fuoco sia stato un bambino che si è poi ucciso. C’è infatti un’immagine straziante che lo mostra immerso in un mare di sangue con la pistola posata in mezzo alle ginocchia. La sua età dovrebbe essere pari a 12 anni, dettaglio ancora in via di conferma.

L’altra vittima sarebbe invece una maestra.

Immediato l’allarme ai soccorsi, che sono giunti nei pressi della scuola intorno alle 8:30 del mattino ora locale e hanno fornito le cure mediche necessarie agli almeno quattro bambini feriti.

I giornali locali hanno intercettato alcuni testimoni che hanno assistito alla scena. Costoro hanno detto di aver sentito gli scolari urlare e piangere a causa degli spari, verificatisi in una classe dell’edificio. Intanto è stato attivato un enorme servizio di emergenza in supporto alle famiglie dei bimbi coinvolti.


L’episodio ha fatto tornare in mente la sparatoria verificatasi nel 2017 sempre in Messico in cui uno studente adolescente aveva ferito quattro persone in una scuola di Nuevo Leòn e ne aveva uccisa un’altra.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche